Fiat 500L si rinnova e si fa in tre: Urban, Cross e Wagon

29 Maggio 2017

TORINO. La 500 ”grande” si rinnova con un’accorta ed efficace operazione di lifting estetico e di marketing. Stiamo parlando della Fiat 500L che è stata presentata a Torino qualche giorno fa e, per i più curiosi, è già nelle concessionarie (porte aperte 17 e 18 giugno). Chi già ne guida una non deve tuttavia sentirsi frustrato dalla nuova proposta, poiché non ci sono novità sostanziali per quanto riguarda la parte meccanica (motori compresi) o la volumetria di questo modello che, fin da subito, è stato sulla cresta dell’onda, e non soltanto in Italia. Ma cambiamenti, grandi o piccoli che siano, ci sono stati se quasi la metà dei componenti – il 40% come ricorda Fiat Chrysler Automobiles – è stata aggiornata. Ma la novità più evidente per il possibile cliente è l’allargamento della gamma, con l’aggiunta di una versione ”crossover” mutuata dalla analoga versione proposta nella gamma 500. Ora le possibilità sono pertanto: Urban, Cross e Wagon. Il tutto senza ritoccare i prezzi, ricorda Fca, che aggiunge un’offerta promozionale a 15.900 euro (che diventano 14.900 in caso di finanziamento).

Gli interventi nel design esterno hanno riguardato soprattutto muso e coda, con griglia presa d’aria più elaborata e diversa nelle varie declinazioni di versione, gruppi ottici ridisegnati e ricollocati, nuovo design dei paraurti… Il tutto con l’attenzione a non interrompere ”l’aria di famiglia” della vecchia versione. Più percepibile, invece lo stacco nella novità di una plancia più lineare, dominata da almeno due elementi: la strumentazione a due indicatori circolari più ricca e il grande ”tablet” centrale da 7” che consente di… comunicare con l’auto e con il mondo. Interventi che ricordano quelli sulla Fiat Tipo. La Cross si distingue ulteriormente per la presenza del Mode Selector, grazie al quale è possibile scegliere tra tre diverse risposte della vettura a seconda dello stile di guida e delle condizioni della strada: Normal, Traction+ e Gravity Control, quest’ultimo per affrontare in sicurezza discese… scoscese. Il crossover si differenzia anche a livello estetico per l’assetto rialzato di 25 mm, design diverso dei paraurti, protezioni laterali e ripari sottoscocca anteriori e posteriori.

Se la Wagon si stacca dalle altre per dimensioni, dovendo offrire all’occorrenza sette posti (completamente riconfigurabili), comune alle tre proposte è l’accento sulla sicurezza. In particolare, l’inedita presenza dell’Autonomous City Brake, il sistema di frenata automatico in condizioni di guida urbana, al di sotto dei 30 km/h. Un altro elemento dell’abitacolo che non manca di attirare l’attenzione è il grande tetto in vetro (1,5 metri quadri), disponibile sia nella versione fissa, sia in quella apribile con comando elettrico. Non cambia, rispetto al passato, l’offerta dei motori (benzina, GPL, metano, gasolio) con potenze sino a 120 cv, abbinati a cambi manuali a cinque o sei marce, o automatico robotizzato Dualogic. Rimane inalterato anche un altro punto di forza della Fiat 500L: il bagagliaio. Il volume, con il sedile posteriore avanzato, è di 455 litri per la Urban e la Cross, e di 638 litri per la Wagon (416 nella versione a sette posti). Abbattendo e ribaltando i sedili, la capienza aumenta sino a 1.480 litri per Urban e Cross e 1.784 per la Wagon.

E, visto che stiamo dando i numeri, aggiungiamo le dimensioni canoniche. La Cross è lunga 4,28 m con un passo di 2,61. La larghezza è 1,80 e l’altezza 1,68. La Urban misura 4,24 metri, ha identico passo, è un po’ meno larga (1,78) e alta (1,66). La Wagon, disponibile anche nella configurazione a sette posti, è lunga 4,38. Per ogni versione sono disponibili gli ormai usuali ”pacchetti di personalizzazione”, dai contenuti facilmente intuibili grazie ai nomi: City, Comfort, Connect, Safety, Style e Style Plus. Non bastasse, a ciò si aggiunge un catalogo di 92 accessori proposti da Mopar: protezioni, reti e cargo organizer per incrementare le possibilità di trasporto, portabici, porta surf, portasci, appendiabiti, tavolini da ancorare ai poggiatesta e tanto altro. Inoltre Mopar propone un innovativo filtro abitacolo con funzioni antiallergiche.

Se infine godete della croce-delizia di una ”vita connessa”, sappiate che la 500L è dotata di nuovi sistemi avanzati di integrazione degli smartphone, con la possibilità di accedere alle principali applicazioni presenti sul proprio cellulare direttamente dal touchscreen da 7” del sistema Uconnect HD Live integrato in plancia, disponibile anche con predisposizione Apple Car Play e inoltre compatibile con Android Auto. Sì, ci sono anche: Bluetooth con vivavoce, streaming audio, lettore di SMS e riconoscimento vocale, porte Aux e USB con l’integrazione di iPod, comandi al volante e, a richiesta, telecamera di parcheggio posteriore (con una risoluzione migliorata) e il nuovo sistema integrato di navigazione TomTom 3D.

Silvano di Varmo

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!