500: + lunga + posti + vendite

23 Luglio 2013

MILANO. La famiglia italiana cresce, come quella della 500, la fortunata icona di casa Fiat che, dopo il successo della 500 riproposta nel 2007, acquistata da oltre un milione di automobilisti (per 2/3 fuori dall’Italia) e quello successivo della 500 L, ampiamente al comando nei primi 6 mesi dell’anno nel segmento delle monovolume piccole con quasi 20 mila unità, si propone con le due ultime nate, la Living e la Trekking. La prima non è altro che una “L” (la diesel più venduta nel nostro Paese dal lancio) con l’aggiunta posteriore di 2 posti, anche se un po’ stretti, per arrivare a 4,35 metri di lunghezza, una ventina di centimetri meno di una normale station-wagon. L’estetica non risente affatto dell’allungamento della carrozzeria, con un design sobrio e per niente appesantito, e un bagagliaio di 638 litri abbattendo i posti supplementari, invece dei 560 normali. Per necessità l’intero abitacolo può essere trasformato in vano di carico (1.708 litri di capacità), per ospitare anche oggetti lunghi 2 metri e 60 cm.

Una 5+2 che non soffre in fatto di dinamica di guida (l’abbiamo provata a lungo, con il motore diesel 1.6 Multi Jet da 105 Cv, in autostrada, sulle strade dell’hinterland milanese e in centro città), quindi molto agile e nello stesso tempo confortevole, con la guida alta e sedili appropriati, sterzo leggero e portellone posteriore che agevola le operazioni di carico e scarico. Le motorizzazioni sono adeguate alle peculiarità della vettura, in linea con una buona economia di esercizio in considerazione di un listino, in vigore da questi giorni, che parte da 19.200 euro. Una spesa che può essere finanziata con un pacchetto davvero speciale, denominato “500L Family”, che garantisce la corrispondenza tra numero dei figli, interessi e garanzia. Come dire: più figli si hanno meno alti sono gli interessi delle rate e più lunga è la garanzia. Niente male come proposta.

Colori, allestimenti e optional rendono la 500 Living personalizzabile in ben 282 combinazioni, al punto da affibbiarle la denominazione di MPW (My Personal World). Ma per chi esige un’edizione speciale la Fiat ha inventato una “opening edition”: 500 unità a 2.500 euro in più con maggiori contenuti inclusi nel prezzo, nelle due versioni Popstar e Lounge. Sei le motorizzazioni, ormai consolidate, a partire dalla 0.9 TwinAir da 105 Cv e compresa anche la Natural Power, il propulsore a turbo metano – Engine of the Year 2013 – nelle concessionarie a settembre. I consumi variano da 4,2 a 4,8 l/100 km, il CO2 da 110 a 117 g/km. Una vettura quindi che va a “sostituire” la vecchia Multipla Mpv, in pensione dal 2010, non bella ma spaziosa, campione in fatto di modularità per quella disposizione dei posti, 3+3, che la fecero ben accettare dalle famiglie numerose.

L’altra versione new entry è la Trekking, nient’altro che una 500L normale con alcuni accorgimenti per poter viaggiare bene anche su strade sterrate e leggeri offroad: 145 mm da terra, pneumatici Mud & Snow (fango e neve), Traction Plus, parafanghi e paraurti adeguati. In sostanza un piccolo aiuto in più per automobilisti che si possono trovare in situazioni diverse dalle città. L’abbiamo provata su un lungo sterrato, pieno di buche, nei pressi dell’abbazia di Morimondo, e siamo rimasti soddisfatti delle reazioni percepite.

In Italia il costo della vettura, costruita come la Living a Kragujevac, è di 19.650 euro, compresa l’opening edition verde con il tetto bianco. La 500 L Trekking, definita dalla Fiat come la vettura trendy a livello globale, possiede anche il City Brake Control e la titolarità Euro Ncap Advanced. Da notare infine che il 90 per cento degli acquirenti della 500 L ha visitato prima dell’acquisto il sito internet a essa dedicato del Gruppo Fiat.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!