Un campione si racconta: Matteo Furlan allo Zanon

25 Ottobre 2017

Matteo Furlan

UDINE. Matteo Furlan, il campione mondiale di nuoto, sarà il protagonista del 20° Meeting Sport Solidarietà Giovani, l’incontro promosso dalla Nuova Atletica dal Friuli e in programma il 27 ottobre, alle 11, all’Auditorium Zanon di Udine, dove l’atleta, argento nei 25 km ai mondiali di Budapest, si racconterà a cinquecento studenti e rappresentanti delle organizzazioni onlus di disabili. “Lo Sport fra competizione, etica e integrazione sociale”, questo l’argomento dell’incontro formativo nel corso del quale il ventottenne di San Vito al Tagliamento, salito sul secondo gradino del podio dopo aver concluso in 5h02’47” la sua fatica nel lago Balaton, racconterà la sua vicenda umana e sportiva, iniziata in vasca a Codroipo all’età di quattro anni e proseguita dal 2011 come portacolori della nazionale di nuoto di fondo.

Impegno, costanza e concentrazione su se stessi e i propri obiettivi, questi gli elementi fondamentali per Furlan ormai di casa a Padova, una zona “protetta”, lontana dal clamore mediatico, in linea con la semplicità e la riservatezza che caratterizzano lo sportivo che si è confermato infallibile negli appuntamenti internazionali. Nel corso della mattinata sarà illustrata la dodicesima edizione del progetto di sport integrato “Dai e Vai”, che nel corso dell’anno scolastico prevede incontri sportivi integrati a cui prendono parte studenti e persone diversamente abili. La manifestazione è patrocinata e realizzata d’intesa con Regione, Comune di Udine, Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio E.M.F.S. di Udine, Comitato Italiano Paralimpico, Coni FVG, Special Olympics Italia, Comitato Sport Cultura Solidarietà e il progetto di sport integrato “Dai e Vai”. C’è anche il sostegno di Friuladria Crédit Agricole, Amga Energia&Servizi, Centro Friuli – Sharp, Immobiliare Friulana Nord e Moroso.

Condividi questo articolo!