Un 2015 di formazione per le pro loco del Sanvitese e Sil

17 Aprile 2015

20150326_213129SAN VITO AL TAGLIAMENTO – Il futuro delle Pro Loco e dei loro eventi passa per la formazione dei volontari: ne è convinto il Consorzio tra le Pro Loco del Sanvitese e Sil, che ha inaugurato un ciclo di incontri formativi i quali hanno l’obiettivo, lungo questo 2015, di rafforzare la capacità organizzativa e promozionale degli appuntamenti organizzati sul territorio, in modo da aumentarne anche l’appeal turistico. “L’impegno e la passione dei nostri volontari è sempre immutato – ha spiegato il presidente del Consorzio Andrea Trevisanut -: è questa la base fondamentale dalla quale partire con un progetto che mira a rendere ancora più competitiva l’organizzazione di eventi da parte della singola Pro Loco in un’ottica di rete coordinata dal Consorzio”.

Il primo appuntamento ha visto le Pro Loco aggiornarsi sulle tematiche della comunicazione, a partire da quella su web e social network, strumenti digitali da utilizzare sempre di più. Seguiranno incontri sulle normative della sicurezza e altri aspetti burocratici, con un calendario di appuntamenti formativi che proseguirà nei prossimi mesi. Tra gli obiettivi dichiarati anche quello di promuovere a livello turistico il territorio. “Il 2014 – ha aggiunto Trevisanut – ha visto un positivo numero di presenze: basti pensare che gli uffici d’informazione turistica Iat di San Vito, Valvasone e Sesto al Reghena hanno registrato oltre 20 mila visitatori nelle giornate senza “grandi eventi”, con i quali il numero sale ancora di più. La sfida è mettere in rete tutte le Pro Loco e le loro proposte lungo tutto il corso dell’anno”.

In tal senso è alle porte una grande novità: a giugno sarà organizzata la prima edizione di Terre del gusto, una tre giorni enogastronomica a Cordovado in cui le Pro Loco aderenti al Consorzio (sono 17) proporranno le proprie specialità tipiche e momenti culturali, musicali e d’intrattenimento. “Una sorta di Sapori Pro Loco – ha concluso il presidente Trevisanut – tutta dedicata alle terre del Sanvitese e Sil: una vetrina del gusto che ci auguriamo raccolga il favore del pubblico”.

Infine fino al 23 aprile si può presentare domanda per svolgere 12 mesi di Servizio civile nella sede del Consorzio: possono candidarsi giovani tra i 18 e 28 anni che non abbiano già svolto il servizio civile e che non abbiano rapporti di lavoro con il sodalizio per il quale opereranno. Alla persona selezionata sarà riconosciuto un assegno mensile di 433,80 euro e, oltre alle attività previste dal progetto di servizio civile, saranno anche seguiti in un percorso formativo utile per il proprio curriculum professionale o scolastico.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!