Udine città di campane: una mostra e anche “concerti”

28 Gennaio 2015

UDINE. La mostra San Biagio 2015: Udine città di campane inaugura la stagione eventi del museo del Duomo di Udine. Venerdì 30 gennaio è in programma la presentazione della mostra dedicata alle campane delle chiese cittadine, introdotta da un concerto degli Scampanotadors dal Friul dalle ore 17, che animeranno il centro richiamando l’attenzione sull’ evento e rinnovando così un rito consueto alle feste friulane. La battuta di avvio al concerto sarà data dai Mori della torre dell’orologio che segneranno il loro ritorno dopo il restauro.

Nella Chiesa di Santa Maria di Castello avrà luogo alle 18 la presentazione dell’esposizione
fotografica, allestita nell’attigua casa della Confraternita, organizzata dalla Parrocchia di S. Maria Annunziata con il sostegno del Comune di Udine – Assessorato al Decentramento in collaborazione con i Civici Musei e l’Associazione Scampanotadors dal Friul fino al 15 febbraio (giorni e orari di apertura: sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17). La mostra è un interessante percorso illustrato delle campane e dei campanili delle chiese antiche e moderne di Udine, quali testimoni nel tempo della vita religiosa e quotidiana. Le campane sono ancora compagne delle nostre giornate, scandiscono i ritmi festosi come tristi della vita di una comunità. In questo centenario della Grande guerra è particolarmente significativo ricordare come molte delle campane il cui suono oggi riecheggi nei cieli del Friuli sono state realizzate dopo il primo conflitto mondiale. Le campane antiche della città furono pressocchè tutte distrutte da parte del governo
austriaco a scopi bellici.

A corredo dell’esposizione, dal 1° al 3 febbraio sul piazzale del Castello sarà allestito il castello mobile di campane della ditta Simet, con cui saranno effettuate alcune sonate il 1° e il 2 febbraio dalle 15 alle 17 portando così a conoscenza le tecniche di realizzazione di questi manufatti e quelle di azionamento secondo la tradizione friulana. Con questa iniziativa si rinnova l’appuntamento per S. Biagio e la devozione popolare in prossimità
del 3 febbraio, giorno in cui si ricorderà, come ogni anno, il santo protettore della gola durante la celebrazione delle Messe, con il rito della benedizione della gola, che avranno luogo nella chiesa di S.Maria di Castello alle 9.30, 11, 15. Alle 16 si terrà il ringraziamento per il rinnovo degli arredi della chiesa alla presenza dell’Arcivescovo Andrea Bruno Mazzocato.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!