Torneo di rugby per aiutare la ricerca sul Neuroblastoma

29 Agosto 2018

UDINE. È diventata ormai un’irrinunciabile tradizione quella che si ripete ogni anno a settembre e che vede scendere in campo i campioni di rugby per una sfida di beneficenza in nome dei bambini ammalati di Neuroblastoma. “Il Giorno degli Angeli”, organizzato dalla società Rugby Udine 1928 ASD grazie ad Andrea Muraro, è un torneo benefico in ricordo del piccolo Zaccaria Muraro, che è scomparso nell’agosto del 2012 a meno di due anni di vita, a causa di un tumore che colpisce i bambini in età prescolare e ne è la prima causa di morte per malattia dopo le leucemie.

Giunto alla quinta edizione l’appuntamento con lo sport e la solidarietà è fissato per sabato 1 settembre allo stadio “Otello Gerli” di Udine e vedrà sfidarsi quattro squadre: Rugby San Donà, Rugby Valsugana Padova, Mogliano Rugby e Petrarca Rugby Padova. Ideato da Andrea Muraro, ex giocatore del Petrarca Rugby Padova e della Nazionale Italiana Rugby, nonché attuale collaboratore della compagine friulana, il torneo è dedicato a “tutti gli angeli che hanno lottato contro la malattia come mio figlio Zaccaria e a tutti i bambini che continuano ogni giorno a lottare. Siamo arrivati alla quinta edizione e quasi non ci speravo, mi auguro che sia davvero proficua per la raccolta fondi da donare alla ricerca, unica speranza contro il Neuroblastoma”.

Daniela Pierri

Il torneo solidale rivolto a società che partecipano al Campionato Italiano di Eccellenza, un’occasione di assoluto richiamo per gli appassionati del Triveneto, sarà presentato a Udine dall’atleta paralimpica Daniela Pierri, portacolori dell’Atletica 2000 di Codroipo. Pugliese di nascita, ma friulana d’adozione, Daniela che è nata senza la gamba destra e con una malformazione alla mano destra, ha conquistato il titolo italiano nel salto in lungo T64 e l’argento nei 60 metri ai Campionati Italiani Indoor di Ancona a marzo e ha confermato i risultati ai Campionati Italiani Assoluti Outdoor di Nembro a giugno, ottenendo la Medaglia d’argento 100m piani T64 e la Medaglia d’argento salto in lungo a categorie accorpate T62-T64 (Oro di categoria T64) e ora punta a Tokyo 2020. Daniela racconta la sua storia e parla di sport, solidarietà e inclusione in un incontro con il pubblico, che si terrà il 30 agosto alle 18.30, a Udine nel Salone del Popolo di Palazzo D’Aronco, presentato dalla giornalista Silvia De Michielis.

Il 1 settembre appuntamento al Rugby Stadium Otello Gerli di via del Maglio 8 a Udine, dove si affronteranno alle 15 il Mogliano Rugby contro il Rugby Valsugana Padova e alle 16.30 il Petrarca Rugby Padova contro il Rugby San Donà 1959. Le partite offriranno uno spettacolo di altissimo livello e un sorriso di speranza in ricordo del piccolo Zaccaria. I fondi raccolti grazie alla generosità dei presenti – ingresso gratuito a offerta libera – saranno devoluti ai progetti di ricerca scientifica sostenuti dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma onlus con sede all’Istituto G. Gaslini di Genova, che contribuisce con propri finanziamenti alla ricerca contro il Neuroblastoma. In questi anni di attività ha finanziato per oltre 22 milioni di euro i più avanzati progetti di ricerca volti a individuare cure innovative ed efficaci, sperimentare nuovi farmaci e terapie sempre più personalizzate (www.neuroblastoma.org).

Condividi questo articolo!