Quale autotrasporto dopo la crisi? Convegno a Villa Manin

30 Ottobre 2015

CODROIPO. Continua inesorabile la crisi del comparto dell’autotrasporto che si assottiglia sempre di più e che denuncia la scomparsa di almeno 1.000 imprese negli ultimi 10 anni. Ma c’è chi resiste e riesce a reggere il mercato nonostante la concorrenza sleale di vettori stranieri che continuano a non rispettare le regole che invece gli autotrasportatori regionali debbono osservare. Ed è per questi (sono almeno 2.000 le imprese di autotrasporto) che Confartigianato Trasporti Fvg ha organizzato per sabato 31 ottobre alle 15, a villa Manin di Passariano, il convegno “la crisi dell’autotrasporto e gli scenari futuri”.

Dopo i saluti del presidente regionale di Confartigianato Graziano Tilatti, l’introduzione del presidente regionale di Confartigianato Trasporti Fvg Pierino Chiandussi, le relazioni di Sergio Soffiatti (la strutturazione delle aziende, l’aggregazione e le reti d’impresa); di Claudio Occhipinti (le assicurazioni nel comparto dell’autotrasporto). Le conclusioni sono affidate a Amedeo Genedani, presidente Confartigianato Trasporti e Unatras.

Condividi questo articolo!