Primavera! Festa a Cividale

4 Aprile 2014

CIVIDALE. La città ducale festeggia la primavera. La bella stagione sarà la protagonista, infatti, della quarta edizione della Festa di primavera, fiera mercato dedicata ai fiori. L’evento, organizzato dal Consorzio ambulanti del Friuli Venezia Giulia, andrà in scena domenica 6 aprile, dalle 8 alle 20, col patrocinio dell’Assessorato al turismo del Comune di Cividale. Piazza Duomo ospiterà vivaisti e piante orto-giardino, da balcone e da frutto. Da Largo Boiani a Borgo di Ponte si snoderà la vera e propria fiera mercato, con la partecipazione di aziende locali selezionate. Foro Giulio Cesare ospiterà i settori dell’hobbismo e dell’artigianato e, a conclusione della giornata, la Banda di Cividale sfilerà per le vie del centro offrendo un concerto.

CIVIDALE - Festa di primavera«Come ogni anno salutiamo l’arrivo della primavera con questa interessante iniziativa – commenta l’assessore al turismo, Daniela Bernardi -. Cividale, infatti, conferma la sua disponibilità ad accogliere iniziative come questa Festa. Le bellezze naturali troveranno nelle piazze della città ducale gli spazi consoni a fare bella mostra di sé». «In questo periodo di crisi – aggiunge Bernardi – è importante, inoltre, sostenere iniziative che valorizzino e incrementino le attività economiche, in questo caso del commercio e della floricoltura».

«Anche quest’anno la manifestazione sarà molto ricca – annuncia il presidente del Consorzio ambulanti Fvg, Michele Franz -. Presenzieranno moltissime aziende fra vivaisti, hobbisti, operatori locali selezionati e tutelati dal Consorzio, per proporre sempre banchi di qualità. Tutto in un contesto in cui spicca la sinergia fra l’economia e il territorio. Per l’edizione 2014 abbiamo implementato le ditte che trattano fiori, piante e verde in genere – continua il presidente del Consorzio -: ne contiamo almeno una dozzina di importanti di cui una buona metà proveniente da Bessica di Loria (Treviso), zona di vivaisti per eccellenza». L’interesse nei confronti della manifestazione è dovuto al fatto che nelle precedenti edizioni l’iniziativa ha dato i risultati sperati anche in tempi di crisi.

«L’attività che il Consorzio svolge nell’arco dell’anno (cinque appuntamenti oramai fissi concordati con l’Amministrazione) – sottolinea ancora Franz – è consolidata e collaudata, e direi che ben si integra con il commercio locale che ha imparato a conoscerci e ci vede come un’opportunità».

Per quanto riguarda i numeri, quest’anno la Festa di Primavera avrà circa una cinquantina di operatori professionali (di cui almeno una ventina tematici al mondo del giardino), mentre l’altra parte sarà equamente suddivisa tra settore gastronomico con specialità regionali italiane e merceologie diverse quali accessori per la casa e la persona. Non mancheranno, poi, punti food sia nel salato sia nel dolce caratterizzanti ogni evento fieristico all’aperto che si rispetti. «Ai 50 operatori professionali – conclude Franz – vanno poi aggiunti i circa 25 hobbisti, in prevalenza Opi (Opere del proprio ingegno) che portano il numero totale degli espositori a 75».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!