Per una radio sempre più verde

13 Maggio 2014

loghi-finelco+rem-UDINE – Gruppo Finelco, il principale gruppo radiofonico in Italia a cui fanno capo Radio 105, Radio Monte Carlo e Virgin Radio, ha conferito mandato all’agenzia udinese di green consultancy Gruppo Rem per l’avvio di un percorso istituzionale con il Ministero dell’Ambiente italiano, per il calcolo delle emissioni di CO2 delle sue emittenti, in un’ottica conforme agli obiettivi di Kyoto.

Gruppo Rem accompagnerà Gruppo Finelco in una nuova fase, definendo un posizionamento green per poi giungere alla firma di un accordo volontario con il dicastero: già oltre 300 soggetti, tra aziende, comuni e università, hanno preso parte al programma per la valutazione dell’impronta ambientale del Ministero, a cui presto si aggiungerà Gruppo Finelco, primo editore italiano nel settore radiofonico a effettuare la misurazione, mitigazione e compensazione dell’impronta di carbonio.

Afferma Alberto Hazan, presidente di Gruppo Finelco: “Il nostro Gruppo da sempre affronta, nei programmi delle sue tre emittenti, tematiche legate all’ambiente, sviluppandole in modo competente e propositivo. Inoltre si impegna quotidianamente affinché ogni singolo, attraverso i propri comportamenti, possa diventare elemento attivo nella salvaguardia dell’ambiente. Per questo motivo abbiamo scelto di legarci al progetto presentato da Gruppo Rem”.

“Siamo estremamente soddisfatti di questo nuovo prestigioso incarico che ci viene conferito – afferma Pietro Lucchese, presidente di Gruppo Rem -, che consolida il nostro posizionamento nel settore della green communication”. L’agenzia, con sede a Udine, è infatti premio speciale di Confindustria 2012 per la comunicazione responsabile ed è impegnata nella promozione di nuove iniziative e impegni volontari in linea con le politiche governative nell’ambito del Protocollo di Kyoto e del pacchetto “Clima-Energia” dell’Unione europea.

Anche Gruppo Rem, prima italiana nel proprio settore, è firmataria di un accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente per il calcolo della propria “Carbon Footprint” e per la “promozione di progetti comuni finalizzati all’analisi, riduzione e neutralizzazione dell’impatto sul clima del settore comunicazione e marketing”. Gruppo Rem ha inoltre ottenuto la certificazione ISO 20121 per la progettazione e realizzazione di eventi sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

 

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!