Oltre 1.400 sono venuti a San Giovanni e hanno camminato

19 Giugno 2016

CASARSA. Edizione record a San Giovanni di Casarsa per la “Vieni e cammina”, manifestazione ludico motoria a passo libero aperta a tutti che domenica 19 giugno ha visto partecipare 1.430 persone durante la 30ma edizione all’interno della Sagra paesana. Si tratta di una delle più “vecchie” competizioni della provincia di Pordenone. Mai così tanti runner e marciatori avevano prima d’ora preso parte a questa gara Fiasp, organizzata dal Gruppo marciatori Cjaminà ridint e dalla Par San Zuan.

Quelli della notte

Quelli della notte

Al termine, sul palco dal quale la sindaca di Casarsa Lavinia Clarotto (anche lei tra i partecipanti) ha ricordato la valenza positiva del movimento per la salute e il benessere, sono stati premiati i 20 gruppi più numerosi sui 68 totali al via. Insieme alla prima cittadina hanno consegnato i premi offerti dai commercianti e ditte locali gli assessori Paolo Lamanna e Stefano Cozzarini, il vicepresidente della Fiasp Pordenone Renato Baradel e la presidente del Cjaminà Ridint Laura Comin. Questo il podio: al primo posto Quelli della Notte (rappresentanti dei gruppi di cammino e corsa serale che iniziati a San Giovanni lo scorso inverno si stanno ora allargando ai centri limitrofi), secondo lo stesso Cjaminà ridint e al terzo la Scuola Materna Jop di San Giovanni a favore della quale è andato parte del ricavato.

garaDopo la partenza sotto il campanile del Duomo sangiovannese, i partecipanti hanno affrontato i tre nuovi percorsi di 5, 13 e 21 km che si sono snodati tra luoghi della memoria pasoliniana, vigne, risorgive, molini, rogge, praterie e boschetti di pianura allietati anche dalla musica di artisti locali. La “Vieni e cammina” è una manifestazione approvata dalla Fiasp. Organizzata dal Gruppo marciatori Cjaminà ridint e dalla Par San Zuan, gode del patrocinio del Comune di Casarsa e della collaborazione degli Amici della Montagna, Avis Casarsa-San Giovanni, Croce rossa Casarsa, La Beorcja, Motoclub San Giovanni, Gruppo Alpini Casarsa-San Giovanni e con il sostegno delle attività commerciali sangiovannesi e casarsesi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!