Nuova sede a Moimacco per Natisa

30 Agosto 2018

MOIMACCO – Natisa cambia “casa”. Da pochi giorni l’azienda friulana specializzata nella produzione di tavoli e sedie di design si è spostata da via Cividale 20 in via della Stazione, sempre a Moimacco, già sede della sua produzione. “Ci siamo spostati in realtà di pochi chilometri – spiega Mauro Busolini, uno dei titolari di Natisa – per convivere in un unico stabilimento di ben 7mila metri quadrati insieme all’azienda Legnotecnica, produttrice per conto terzi di componenti per mobili in legno dal momento che la proprietà è la stessa. Eppure, grazie a questo cambiamento, offriremo senz’altro ai clienti Natisa un servizio migliore. Avendo uffici e produzione insieme ottimizzeremo le tempistiche e potremo godere di spazi più ampi, compreso uno showrooom per i nostri prodotti di 300 metri quadrati”.

Continua quindi il momento positivo dell’azienda friulana che ha chiuso il 2017 con un bilancio positivo, registrando un 30% di crescita rispetto al 2016. “I primi 6 mesi del 2018 – continua Mauro Busolini – sono ancora più incoraggianti. Investire nello sviluppo prodotti è stata una delle nostre mosse vincenti: grazie alla creatività del nostro staff interno e all’ausilio di designer esterni riusciamo a “sfornare” novità ogni 3-4 mesi come se fossimo un’azienda produttrice di piccoli complementi d’arredo assecondando in questo modo le tendenze del design caratterizzate da un’estrema volatilità. Anche le novità presentate lo scorso aprile al Salone del Mobile hanno davvero entusiasmato sia la clientela italiana che estera. La collezione Wave, in particolare, ha raccolto enormi consensi: si tratta di tavoli e console i cui basamenti – dalle linee che appunto delle onde, da qui il nome della linea – sono formati da moltissimi listelli (oltre 70 nel modello Petal ad esempio) in frassino e rovere oliati a mano e uniti da un unico elemento in acciaio che c’è ma non si vede. “Dopo la fiera di Milano – conclude Mauro Busolini – abbiamo ricevuto moltissimi ordini proprio di questa nuova collezione: a dimostrazione che la grande creatività, unita alle capacità tecniche e artigianali, del nostro ufficio progettazione, “capitanato” dall’altro socio fondatore di Natisa Roberto Iacuzzi, è ciò che davvero sta differenziando il nostro marchio rispetto alla concorrenza”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!