Novità a Zoppola nei servizi a sostegno degli anziani

20 Luglio 2019

ZOPPOLA. Dal 1° agosto il Comune di Zoppola entrerà a far parte del Servizio Sociale dei comuni dell’ambito Territoriale del Noncello. Ci saranno alcune importanti novità che riguarderanno la gestione del servizio domiciliare e il servizio di consegna pasti. In questi giorni le assistenti sociali stanno accompagnando i cittadini, interessati dai servizi, con spiegazioni sui diversi cambiamenti.

Servizio Pasti a Domicilio
Il servizio consiste nel trasporto e consegna a domicilio dei pasti di mezzogiorno e della sera. Viene effettuato su tutto il territorio e verrà erogato da una ditta esterna. Il costo dei pasti viene corrisposto anticipatamente con l’acquisto di “carnet”. Il servizio è complementare al Servizio di assistenza domiciliare. Possono beneficiarne gli utenti del Sad, ma anche persone sole di qualsiasi età, che si trovino in condizione di temporanea non autosufficienza e che non sono in grado di provvedere in modo autonomo alla preparazione dei pasti. Gli utenti sostengono per intero il costo complessivo del singolo pasto, salvo il riconoscimento dell’esenzione al pagamento, determinata dal Responsabile del provvedimento su valutazione del Servizio sociale professionale. Quindi se le persone sono in difficoltà, attraverso la presentazione dell’Attestazione Isee, potranno accedere a un contributo. In questo modo il servizio mira ad un maggiore equità nel sostenere le reali situazioni di bisogno.

Servizio di Assistenza Domiciliare
Servizio di aiuto delle persone in difficoltà nello svolgimento delle attività della vita quotidiana, affinché possano continuare a vivere nella propria casa e nel proprio ambiente – (cura della persona, governo della casa, vita di relazione, attivazione di collaborazioni, attività formativa-informativa, monitoraggio; nonché consegna pasti a domicilio). Il Servizio può essere fruito presso Organismi Accreditati a seguito dell’emissione di un Buono Servizio. Questa nuova modalità contribuirà a offrire servizi più personalizzati e adeguati alle fragilità sociali dell’utenza.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!