Mereto: a dimora 15 nuovi gelsi per i nati nel 2016

20 aprile 2017

MERETO DI TOMBA. “Naturalmente Mereto” è il nome del progetto che è iniziato nel mese di marzo con la giornata ecologica e che si sviluppa fino a maggio, prevedendo una serie di azioni volte alla promozione della sostenibilità ambientale: laboratori didattici sull’ambiente realizzati dal gruppo animatori nelle scuole dell’infanzia e primaria, le ore del racconto con laboratori manuali a tema nella Biblioteca Civica, l’iniziativa “Un albero per ogni nato” in cui vengono donati alle famiglie e piantumati gli alberi per i bambini nati nel corso dell’anno precedente e infine la cena “In Tavola con le Associazioni”, una cena itinerante ospitata nei luoghi più suggestivi del Comune, in cui le associazioni e le Pro Loco presentano i loro piatti tipici nella logica della promozione e diffusione dei prodotti a Km 0.

In particolare sabato 22 aprile alle 16.30 nel Castelliere protostorico di Savalons si terrà l’iniziativa, ormai consolidata, che vedrà 15 famiglie piantare altrettanti gelsi nell’area. La messa a dimora sarà preceduta dai laboratori di educazione ambientale per il bambini, che saranno coinvolti anche nei giorni precedenti con iniziative simili previste in collaborazione con la scuola primaria di Pantianicco e la scuola dell’infanzia di Tomba.

“E’ una giornata molto speciale per l’Amministrazione comunale – dichiara il consigliere con delega alle Associazioni e alle Politiche giovanili Paola Fabello – perché racchiude molti significati che stanno alla base della nostra azione amministrativa: la tutela dell’ambiente e delle zone alberate come aree di pregio anche paesaggistico, la collaborazione fra le associazioni comunali che assieme stanno facendo delle cose davvero importanti, la valorizzazione delle famiglie e dei nuovi nati, cui diamo il benvenuto nella Comunità”. I gelsi, che fanno parte del paesaggio del territorio friulano, sono stati concessi gratuitamente al Comune dal vivaio forestale, così come le altre decine di essenze arboree piantate negli ultimi anni dall’Amministrazione in diverse aree verdi. La zona del Castelliere di Savalons, oggetto di recentissimi lavori di sistemazione e valorizzazione, sta diventando meta di sempre più frequenti visite da parte di comitive provenienti anche da fuori provincia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!