Le cooperative si affacciano all’estero: un progetto

14 Aprile 2015

UDINE. Giovedì 16 aprile, alle 11, nella Sala formazione di Confcooperative Fvg, al Parco Nord di Udine, si terrà il convegno di presentazione del progetto “Internazionalizzazione Start up”, organizzato da Federlavoro Fvg, che riunisce 187 cooperative di produzione e lavoro aderenti a Confcooperative regionale. Un sistema che fattura 211 milioni di euro e che il progetto vuole contribuire a internazionalizzare. Nello specifico, l’iniziativa prevede uno sportello per un primo orientamento sulle esigenze di internazionalizzazione delle associate in grado di fornire informazioni su Paesi obiettivo e regolamentazioni, segnalazioni circa le opportunità di business e le possibilità di finanziamento dei progetti di internazionalizzazione delle cooperative e sulle opportunità per la creazione di reti d’imprese per l’export. Sono previsti gli interventi di: Patrizia Fantin, presidente di Federlavoro e servizi Fvg e Simone Mattioli (“Internazionalizzazione e cooperative: il progetto Federlavoro e servizi”). Per l’occasione, inoltre, sarà presente Massimo Stronati, presidente nazionale di Confcooperative – Federlavoro e servizi a cui saranno affidate le conclusioni del convegno.

Nel corso dell’incontro, l’attenzione sarà focalizzata sulla missione imprenditoriale in Serbia (Paese strategico per le esportazioni in Russia e nei Paesi vicini) prevista per il prossimo mese di ottobre che interesserà le cooperative operanti nei seguenti settori: costruzioni-progettazione-forniture per l’edilizia, infrastrutture, energie, servizi al real estate e alle imprese tra cui l’Ict, trasporti, facility management, automotive, tessile, legno e arredo.
A livello nazionale, oltre confine, il movimento cooperativo realizza un fatturato aggregato di oltre 8 miliardi con una crescita del 33 per cento rispetto agli anni pre-crisi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!