Latterie friulane: ok regionale al piano del Consorzio agrario

13 Febbraio 2014

“La Regione condivide il piano industriale del Consorzio Agrario per Latterie Friulane e lo sosterrà”. Lo ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Sergio Bolzonello dopo aver ascoltato giovedì mattina le relazioni del presidente e del direttore generale del Consorzio Agrario Dario Ermacora e Oliviero Della Picca, della dottoressa Cristina Landro della Pwc e della dottoressa Ornella Menis, vice direttore del Consorzio Agrario, che ne hanno illustrato i punti strategici essenziali. Ermacora e Della Picca, che hanno apprezzato il sostegno della Regione al progetto per una filiera del latte dai campi alla tavola, hanno chiesto a Bolzonello atti concreti e conseguenti come un intervento di Friulia sulla srl che si costituirà, un programma di promozione e sostegno del Montasio a livello nazionale e internazionale, il sostegno al progetto della filiera latte per tutti i segmenti della filiera ed in particolare per gli allevatori attraverso il Psr e del Fondo di rotazione in agricoltura.

Il piano industriale, che sarà illustrato sabato all’assemblea dei soci di Latterie Friulane, punta alla creazione di una grande aggregazione agroalimentare del Fvg con un fatturato che in tre anni potrebbe arrivare ai 250 milioni di euro. Sono 4 i pilastri su cui poggia il piano industriale: il primo è la remunerazione del latte ai conferitori ai prezzi di mercato; il secondo è la valorizzazione industriale degli stabilimenti; il terzo è la riduzione degli esuberi prevista oggi; il quarto è la gestione di una massa critica di latte friulano che sarà valorizzato da prodotti del territorio. Filo conduttore del piano del Consorzio Agrario è la valorizzazione dell’origine della materia prima, della territorialità e del coinvolgimento delle istituzioni locali e dei consumatori.

Condividi questo articolo!