La videosorveglianza sarà interconnessa in tutto il Fvg

10 Luglio 2019

TRIESTE. “Nel prossimo assestamento di bilancio avrà un ruolo di primaria importanza anche la tematica della sicurezza in Friuli Venezia Giulia – si legge in un comunicato della Lega Fvg -. In particolare verranno perseguite politiche in grado di raggiungere efficacemente gli obiettivi strategici regionali di prioritaria importanza in materia di sicurezza. Esprime soddisfazione il presidente della V Commissione Diego Bernardis per l’andamento dei lavori di quest’oggi, che definisce “proficui e di grande utilità”, vista anche l’approvazione a maggioranza per l’esame preventivo, per le parti di competenza, del disegno di legge n. 55 “Assestamento del bilancio per gli anni 2019-2021”.

In particolare, Bernardis aggiunge: “Accolgo con grande soddisfazione il progetto per l’interconnessione dei sistemi di videosorveglianza, che tramite il Centro operativo della protezione civile di Palmanova, metterà in collegamento le sale operative della polizia locale e delle forze di polizia statale attraverso la rete regionale Ermes. Si parla di un investimento del valore complessivo di 2 milioni di euro, di cui 500mila nel 2019 e 1.500.000 nel 2020, che contribuirà a rendere ancora più efficace il lavoro delle forze dell’ordine sul nostro territorio regionale”.

“Non di secondaria importanza – sottolinea Bernardis – anche l’aspetto del supporto ai Comuni montani o di piccole dimensioni fino a 3.000 abitanti. Infatti sono previste diverse misure per riequilibrare i trasferimenti di parte corrente, soprattutto per alcuni piccoli Comuni montani che segnalavano delle difficoltà a far quadrare i bilanci. Sono stanziate risorse pari a 600 mila euro annui nel 2019, 2020 e 2021. Inoltre, è prevista un’assegnazione straordinaria per l’anno 2019 a favore dei Comuni per spese di investimento, per un ammontare di risorse pari a 2,5 milioni di euro e con particolare attenzione per i piccoli Comuni”.

Condividi questo articolo!