La Serracchiani tra le pizze a Meduno visita la Roncadin

13 Febbraio 2015

MEDUNO. Ospite d’eccezione oggi, 12 febbraio, allo stabilimento Roncadin di Meduno (Pordenone), dove si producono pizze surgelate per l’Italia e per l’estero. Debora Serracchiani, presidente della Regione e vice segretario del PD, ha fatto visita all’azienda che sta registrando, in questi ultimi anni, una continua crescita. «Abbiamo invitato la presidente Serracchiani a venire da noi per conoscere la nostra realtà e così ci ha onorato della sua presenza» afferma Dario Roncadin, amministratore delegato dell’azienda.

0002895serracchiani_roncadin_web1Durante la giornata, la presidente ha visitato il reparto produttivo della Roncadin, dove si realizzano ogni anno 65 milioni di pizze e 8 milioni di snack. «La Roncadin – ha commentato la presidente della Regione – vanta numeri di cui possiamo essere orgogliosi. È una realtà industriale che, soprattutto negli ultimi sette anni, ha investito, innovato, si è impegnata in ricerche di mercato, ha consolidato l’attività ed ha creato un importante volano occupazionale».

Ha confermato l’ad Roncadin: «I nostri progetti sono di espansione e stiamo valutando l’apertura di un nuovo stabilimento produttivo. La produzione è e resterà tutta in Italia: questo è uno dei nostri punti di forza, soprattutto all’estero. Le nostre pizze sono infatti molto apprezzate oltreconfine: attualmente il 29% del fatturato è generato da clienti italiani, mentre il restante 71% da clienti stranieri, principalmente in Germania e Regno Unito. Nel 2013 è stata aperta una filiale commerciale negli Stati Uniti, un Paese dove il marchio made in Italy è ricercato e amato, mentre nel 2014 si è inaugurato anche un negozio Roncadin a Shangai, in Cina».

Nel 2014 il fatturato dell’azienda di Meduno è aumentato di oltre il 25% rispetto all’anno precedente, superando i 70 milioni di euro, mentre nello stesso periodo il numero delle persone che lavorano in Roncadin è cresciuto del 21%, raggiungendo quota 336 persone.

Guidata da un giovane imprenditore, Dario Roncadin, classe 1978, l’azienda ha anche avviato una strategia di sviluppo sostenibile, con una politica di risparmio energetico e l’utilizzo esclusivo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Roncadin produce pizze a marchio proprio, ma soprattutto sviluppa ricette (circa 370 all’anno) per la grande distribuzione organizzata, la cosiddetta private label: molte linee di pizze a marchio dei migliori supermercati italiani ed internazionali sono prodotte a Meduno.

Qualità dei prodotti e investimento in nuove tecnologie sono elementi fondamentali per la Roncadin, che ha messo a punto un esclusivo brevetto di pressatura a caldo che consente di produrre una pizza sottile e croccante. Gli ingredienti sono scelti con cura, la cottura avviene in forno a legna, utilizzando tronchetti di faggio certificato e un forno in pietra refrattaria. E la farcitura è manuale: il topping degli ingredienti è eseguito a mano, con controllo anche dell’aspetto estetico. Per realizzare una pizza farcita sono coinvolte, in media, 33 persone.

La visita della presidente non poteva che concludersi con l’assaggio della pizza Roncadin.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!