La Cantina di Ramuscello ha 60 anni Nuovo punto vendita

26 Aprile 2019

SESTO AL REGHENA. Prosegue il progetto di ammodernamento della Cantina di Ramuscello (Sesto al Reghena) che, in occasione del 60mo anniversario dalla fondazione (avvenuta nel 1959 mentre l’attività produttiva partì nel 1952), ha intrapreso tutta una serie di investimenti in tema di innovazione culminati ora nell’inaugurazione del nuovo punto vendita aziendale. “Dopo aver rinnovato la linea produttiva della vinificazione e gli uffici – ha dichiarato il presidente Gianluca Trevisan – negli scorsi anni, eccoci a questo ulteriore passo che ci proietta ulteriormente nel futuro. Siamo una realtà solida, con 130 soci e fatturati in crescita. Gli investimenti di questi anni, superiori al milione di euro, ci permettono di guardare con fiducia alle richieste del mercato che, trainato dal Prosecco, ha sempre più “sete” di vino friulano di qualità come il nostro”.

Il nuovo punto vendita, benedetto da don Rosario Gozzo parroco di Ramuscello, ha visto la partecipazione al taglio del nastro della vicepresidente della Cantina Laura Bertolin, Andrea Nonis vicesindaco di Sesto al Reghena, di Venanzio Francescutti presidente di Confcooperative Fedagripesca Fvg, Rodolfo Rizzi presidente dell’Assoenologi Fvg, Paolo Pittaro presidente del Circolo Agrario Friulano e Alessandro Driussi presidente di Venchiaredo spa.

“Complimenti – ha dichiarato Luigi Piccoli presidente di Confcooperative Pordenone – a Cantina Ramuscello: a inizio decennio la cooperativa ha dovuto far fronte ad alcune sfide molto importanti, ma l’attuale gruppo dirigente non solo le ha risolte ma ha rilanciato tutta la vita aziendale, dando risposte ai soci e alle loro famiglie che dal conferimento dell’uva dipendono. Ancora una volta la cooperazione si dimostra attenta allo sviluppo non solo economico ma anche sociale del territorio”.

Condividi questo articolo!