Kinderiadi: le ragazze Fvg tengono duro, ragazzi nervosi

24 Giugno 2019

LIGNANO. Primo obiettivo raggiunto per la rappresentativa regionale femminile del Friuli Venezia Giulia impegnata a Lignano al Trofeo delle Regioni. Le ragazze di Michelangelo Moretto infatti, al termine della prima giornata di gioco, mantengono salda la presenza nella pool A del ranking nazionale, raggruppamento del quale fanno parte le prime dodici Regioni italiane. La nostra rappresentativa era stata inserita nel girone C insieme a Piemonte (seconda classificata lo scorso anno e terza del ranking delle ultime tre edizioni delle Kinderiadi), e la Toscana, quest’ultima al sesto posto della graduatoria nazionale davanti al Friuli Venezia Giulia (decimo).

Ragazze Fvg

Il primo incontro svoltosi al palazzetto dello sport di Lignano ha visto di fronte Piemonte e la selezione allenata da Moretto. Le ragazze del Friuli Venezia Giulia hanno tenuto testa alle avversarie trovandosi addirittura in vantaggio fino al 10-8. Quindi le piemontesi hanno schiacciato il piede sull’acceleratore, complice anche qualche errore di troppo della formazione di casa, portandosi sul 22-14 per poi chiudere la prima frazione 25-16. Il secondo set è stato la fotocopia del primo, con il Friuli Venezia Giulia avanti fino al 6-5. Quindi il ritorno delle avversarie che hanno “messo la freccia” portandosi avanti fino al 20-12 per aggiudicarsi poi parziale e incontro a 14.

Nel secondo incontro con la Toscana, dopo una partenza al fulmicotone, il sestetto di casa è stato sempre in ricorsa. Sotto 14-7, il Friuli Venezia Giulia ha pian piano recuperato fino a portarsi a tre lunghezze dalle avversarie sul 23-20. Complice un attacco più convincente e una ficcante battuta, il sestetto di Moretto è arrivato ad una sola lunghezza dalle avversarie, perdendo poi 25-23. Situazione simile nel secondo set con il Friuli Venezia Giulia ancora all’inseguimento della Toscana, che si è trovata nella situazione di massimo vantaggio sul 19-15. Ma poi le padrone di casa hanno recuperato punto a punto, portandosi poi avanti 21-20 e pareggiando poi i conti aggiudicandosi la seconda frazione per 25-23. Partenza disastrosa nel terzo e decisivo set, con il Friuli Venezia Giulia sotto 5-0. Poi è partita la rimonta con capovolgimento di fronte sul 7-8 e poi punto a punto fino 13 pari. Quindi le ultime due palle a terra del Friuli Venezia Giulia che conquista la vittoria, l’ottava posizione nella classifica avulsa della giornata e quindi la permanenza nella poule A.

Ragazze Piemonte

A seguito dei risultati delle altre gare, domani la nostra selezione giocherà nel girone A1 insieme a Lombardia (prima della classifica al termine della prima giornata) e Abruzzo (terza della poule B e promossa nella poule A). Campo di gioco sarà il palazzetto all’interno di Bell’Italia a Lignano Sabbiadoro. Fischio di inizio della prima partita alle 9 per il match che vedrà di fronte Friuli Venezia Giulia e Abruzzo, quindi Abruzzo contro Lombardia per finire la mattinata con Friuli Venezia Giulia-Lombardia.

E vediamo la situazione in campo maschile. Lombardia avanti come un treno; Campania, Lazio e Umbria retrocesse in poule B, mentre Veneto, Calabria e Basilicata salgono in A. Questi i verdetti della prima giornata di gioco delle formazioni under 16 maschili in corso di svolgimento a Lignano, Latisana e Rivignano Teor. Le 21 squadre scese in campo oggi nei sette campi di gara, hanno dato vita ad una prima fase molto emozionante che, in alcuni casi, ha riservato anche delle sorprese.

Sono a disposizione, sul sito internet www.kinderiadivolley.it nella sezione “Torneo” e poi “Gare” (link: http://www.kinderiadivolley.it/TDR/2019/Gare ) tutti i risultati completi delle gare odierne ed il programma di quelle in arrivo nella giornata di domani, alla luce della classifica avulsa.

POOL A
Al termine della prima giornata sono stati rispettati i piazzamenti finali della scorsa edizione, con Lombardia, Puglia ed Emilia Romagna ai primi tre posti della classifica generale. Nel girone B, la Lombardia è stato un vero rullo compressore: nei totali quattro set disputati, ha concesso agli avversari solamente 52 punti in totale, piazzandosi così in vetta alla classifica avulsa al termine della prima giornata. La Puglia, invece, nel girone A, è andata sul velluto nella prima gara contro la Liguria. Più complesso invece il secondo match; dopo aver conquistato il primo set contro la Campania, ha ceduto ai partenopei il secondo parziale per 24-26 faticando molto nel terzo set. La vittoria è arrivata al termine di un tie break vinto ai vantaggi con il punteggio di 16-14. Nel girone C, l’Emilia Romagna ha ottenuto i primi tre punti nella gara di esordio contro l’Umbria, mentre ha dovuto faticare – e non poco – per portare a casa la vittoria nel secondo match. Contro la Campania, infatti, l’Emilia ha perso il primo set ribaltando l’esito dell’incontro nel secondo e terzo parziale.

POOL B
Il Veneto a forza quattro nel girone E della pool B con una vittoria molto netta contro il Molise e altri due punti abbastanza facili ai danni dell’Alto Adige. A punteggio pieno anche la Calabria, che nel girone G ha sconfitto sia la Valle d’Aosta, sia i padroni casa del Friuli Venezia Giulia. Sicuramente il girone che ha riservato maggiori sorprese è stato quello H: nel primo incontro la Basilicata ha avuto la meglio sull’Abruzzo per 2-0, mentre nel match successivo l’Abruzzo ha regolato la Sardegna con il punteggio di 2-1. Nel terzo e decisivo match, la Sardegna ha battuto la Basilicata, squadra che – nonostante la sconfitta – stacca il pass per accedere alla pool A.

LA FORMULA DEL TROFEO
Le 21 Rappresentative sono suddivise in 12 nella pool A e 9 in pool B in base al ranking dell’ultimo triennio. Le prime tre della pool B, dopo la prima giornata di gare, accedono alla pool A, da dove retrocedono le ultime tre: si compongono così i gironi della seconda giornata in programma domani, martedì 25 giugno. Verranno così formulati nuovamente gironi da tre squadre l’uno, con gare “tutti contro tutti”; al termine delle partite, le ultime tre classificate della pool A e le sei classificate dal terzo al nono posto della pool B andranno a giocarsi le finali fra il 13° ed il 21° posto.

IL CAMMINO DEL FVG
Partite da alti e bassi per i padroni di casa del Friuli Venezia Giulia. Nella prima gara contro la Valle d’Aosta, i ragazzi di Paolo Mattia sono sempre stati in vantaggio anche se hanno dovuto pagare lo scotto legato all’emozione di giocare tra le mura amiche. Nel secondo parziale, il tecnico ha compiuto alcuni cambi, a partire dai due centrali per poi sostituire anche il palleggiatore ed entrambe le ali. Alla fine dell’incontro, il Friuli Venezia Giulia si è aggiudicata i primi tre punti. Nel terzo match del girone, la squadra di casa ha trovato di fronte la Calabria, che nella partita precedente, aveva sconfitto la Valle d’Aosta. Senza storia il primo set, che i friulani hanno perso a 13, mentre nel secondo parziale c’è stata più battaglia. Tuttavia ad aver pesato sono stati i troppi errori in battuta del Friuli Venezia Giulia mentre i calabresi, con un buon attacco e difesa, sono riusciti a conquistare la vittoria con il punteggio di 25-20. Ciò significa che la selezione di casa resterà anche per quest’anno nella pool B.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!