Judo internazionale a Lignano

13 Aprile 2019

LIGNANO. Riflettori puntati sull’European Cup Junior a Lignano Sabbiadoro che ha visto sui tatami ben 125 under 21 italiani incontrarsi con un totale di 604 atleti presenti e 651 iscritti, provenienti da 36 nazioni e tre continenti diversi. Si tratta di un appuntamento molto impegnativo che mette a in palio principalmente punti per il ranking mondiale. Nel Bella Italia & Efa Village a Lignano Sabbiadoro, l’European Cup Junior – 37° Trofeo Tarcento, con l’Italia impegnata a difendere un ruolo fra le protagoniste assieme a Francia, Ungheria, Russia, e Azerbaijan, che si erano rivelate le migliori squadre dell’edizione 2018. Tra gli atleti presenti a Lignano, fra i medagliati dello scorso anno, ci sono Lorenzo Agro Sylvain (categoria di peso +100), Edoardo Mella (-66), Mattia Prosodcimo (-73), Kenny Bedel (-81), Martina Esposito (-70), Anna Fortunio (-78).

Il Tarcento Trophy, che da 37 edizioni organizza questa manifestazione a livello mondiale, ormai da anni ha optato per le strutture e l’ospitalità del villaggio Bella Italia di Lignano. Comodità di collegamento con gli aeroporti internazionali, tantissimi alloggi interni che ogni anno migliorano la qualità e un palazzetto dello sport che consente di ospitare migliaia di persone tra atleti e spettatori.

Questo Junior European Judo Cup (tra i 18 e i 21 anni) rientra tra gli eventi mondiali più importanti, fatto dimostrato dalla grandissima partecipazione da tutto il mondo che solo grazie al supporto logistico del Bella Italia & Efa Village è possibile mantenere in Friuli Venezia Giulia; una manifestazione così importante che richiama diverse migliaia di persone (tra atleti e accompagnatori) a Lignano Sabbiadoro. Alla manifestazione sportiva è seguita una giorni di Junior Training Camp, dedicata a tutti gli atleti delle delegazioni presenti.

Da segnalare il risultato delle ragazze italiane nella categoria 52 Kg. In finale si sono incontrate Martina Castagnola e Alessia Tedeschi, salendo quindi entrambe sul podio, rispettivamente con la medaglia d’oro e d’argento. Anche Silvia Pillitteri ha raggiunto il gradino più alto del podio nella categoria 57 Kg battendo la teutonica Seija Ballhaus in finale.

Risultati finali completi disponibili qui: http://www.ippon.org/cont_cup_jun_ita2019.php

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!