Imparare il cioccolato

22 Novembre 2012

Mariangela Scarbolo

GRADISCA. Come lavorare, degustare e acquistare il cioccolato. Dietro uno dei prodotti più golosi c’è un mondo da scoprire. Per questo durante la quindicesima edizione di Chocofest, organizzata dall’associazione Fusi & Infusi, sarà possibile partecipare ad una serie di corsi di degustazione e dimostrazioni. L’inaugurazione è in programma venerdì 23 novembre alle 18.30 al Castello di Gradisca, mentre sabato e domenica inizieranno i laboratori a cura dell’esperta Mariangela Scarbolo, che spiegherà come valutare il cioccolato attraverso i cinque sensi (sabato 24 novembre alle 17); come acquistarlo, anche in base alla legge e all’etichettatura (sabato 24 novembre alle 18); come lavorarlo (domenica 25 novembre alle 15.30) e come degustarlo (domenica 25 novembre alle 16.30). La pasticceria Simeoni di Udine, inoltre, terrà una dimostrazione, per un massimo di 40 persone (Info e prenotazioni: 333 8881082).

Anche le torte possono essere di design, per questo per la prima volta c’è un laboratorio specifico di Cake Design, per realizzare torte come opere d’arte (domenica 25 novembre alle 15). Sarà possibile anche imparare a degustare l’acqua, grazie al corso di Idrosommelier, proposto dall’esperto Roberto Bertotti. Quest’anno si potrà degustare anche un nuovo cioccolatino, inventato proprio per l’occasione da Antonella Varotto, che ha pensato ad una specialità dedicata a Gradisca. Da qui il nome “Porta d’Oriente”, ispirato alla storia di una città, che è stata fortezza e baluardo. Una pralina dalla forma di pietra preziosa, con decorazioni di oro zecchino, il ripieno di zenzero e thè verde, rivestito da cioccolato fondente. Il cioccolatino sarà presentato il giorno dell’inaugurazione.

MOSTRA. Un viaggio nella storia delle pubblicità di cioccolato più famose. Nella galleria “La fortezza”, è in programma la mostra “Il cioccolato firmato”, per conoscere le locandine più belle, da inizio secolo in poi. Tra le opere esposte, si potranno vedere i lavori di Marcello Dudovich (Zeda), Luciano Achille Mauzan (Loreti) Severo Pozzati, (Talmone), Bison (La Torinese), Federico Seneca (Perugina). La mostra è già aperta al pubblico e sarà visitabile fino al 25 novembre.

CASTELLO. Dopo decenni di chiusura, per l’occasione sarà possibile scoprire il Castello di Gradisca, grazie all’impegno dell’associazione Fusi & Infusi che ha voluto regalare questa opportunità ai partecipanti del Chocofest. Ancora spazio alla cultura. Sabato 24 novembre Italia Nostra propone l’incontro “Gusto per l’arte…gusto per la cioccolata”, a cura della presidente della sezione goriziana Maddalena Malni Pascoleti.

BAMBINI. Spazio alle attività dedicate ai più piccoli. Sono previsti una serie di laboratori e di ricette da preparare insieme ai genitori e alla mascotte Cioccolino, un pupazzo pensato per intrattenere i bambini.

ALTRI EVENTI .Sabato 24 novembre alle 11 il presidente della regione Renzo Tondo sfiderà gli studenti dello Stringher alla dama di cioccolata. In serata l’appuntamento è con la seconda notte bianca “Choco-late”, per tirar tardi con il cioccolato, tra shopping e assaggi. Tra i tanti eventi, sono in programma anche la sesta edizione del Choco Award, per i maestri cioccolatieri; il secondo concorso di “Choco-pittura” in collaborazione con la Galleria Spazzapan; la realizzazione della “Choco-scultura”; le dimostrazioni di “Choco-welness”, la cura del corpo con il cioccolato; il racconto della storia della cioccolata, a cura della fabbrica artigianale Belcolade; la dimostrazione di “Agility dog”, dell’Associazione cinofila Sportdog. Spazio inoltre alla moda: venerdì 23 novembre alle 21.30 è in programma la sfilata e quindi l’elezione di Miss Chocofest, a cura di Mac for you. Sarà possibile anche frequentare un corso di Wedding planner, grazie all’agenzia Silovoglio, che per domenica 25 novembre ha organizzato il matrimonio di Cioccolato e Cioccolata. In piazza, infine, sarà allestita una grande fontana, naturalmente di cioccolato.

NUMERI. La festa richiama ogni anno migliaia di visitatori che affollano le vie del centro di Gradisca, dove su una vasta area sono al lavoro gli espositori e operatori. Ad ogni edizione vengono vendute migliaia di chili di cioccolato, tazze di cioccolata calda e cioccolatini.

STORIA. Gradisca dal 2011 è gemellata con Modica, la capitale del cioccolato per eccellenza. Secondo una ricerca commissionata dal Consorzio tutela cioccolato artigianale di Modica, le proprietà benefiche contenute all’interno del goloso prodotto siciliano, si ritrovano anche nel vino Terrano, da qui l’idea di un gemellaggio tra la città in provincia di Ragusa e il Carso. Gradisca, inoltre, riceverà dal Chococlub Italia la targa di “Città del cioccolato”.

In tutta l’area di Chocofest sarà possibile navigare in Internet gratuitamente, grazie a Wi Fi Connection.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!