Il Ddl Pillon sull’affido fa discutere Dibattito a Udine

5 dicembre 2018

UDINE. «Guardare con senso critico una proposta di legge che, come dice il titolo stesso dell’incontro, rischia di farci fare “passi indietro”, in particolare nei contesti di crisi familiare nei quali si è consumata violenza verso le madri». Così, l’avvocata Patrizia Fiore, referente territoriale di Rete Lenford – Avvocatura per i diritti Lgbti, anticipa i contenuti di “Conflitti e violenza di genere nella crisi familiare: i passi indietro del disegno di legge Pillon”, l’appuntamento in programma venerdì 7 dicembre alle 15 nella sala T9 della sede dell’ateneo friulano in via Gemona 92 che chiude il ricco programma di “Passi Avanti”. Con il pomeriggio di venerdì, infatti, si conclude la rassegna messa a punto da una trentina di associazioni in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e della giornata per commemorare le vittime dell’odio e del pregiudizio nei confronti delle persone transessuali.

A confrontarsi sugli effetti di una eventuale approvazione del ddl Pillon, dal nome del senatore che ha proposto il discusso disegno di legge sull’affido condiviso dei figli, saranno Pina Rifiorati, avvocata e presidente del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati di Udine e Silvia Zuddas, psicologa e psicoterapeuta, consulente tecnico del Tribunale. A moderare l’incontro sarà il professor Francesco Bilotta, avvocato, docente di diritto privato e diritto antidiscriminatorio all’Università di Udine.

«Sarà l’occasione – spiega ancora Fiore – per mettere a fuoco con lo sguardo professionale di chi lavora sul campo, una proposta di legge che anima il dibattito pubblico negli ultimi tempi per le ricadute che potrebbe avere sulla vita di moltissime famiglie». L’incontro, organizzato dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati di Udine con l’associazione Rete Lenford e con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’università e dell’Ordine degli Psicologi del Fvg. è aperto a tutti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!