I luoghi del Cinema

8 Marzo 2013

TRIESTE. Quanti sanno che film come “La miglior offerta”, “Il Padrino – parte II”, “007 James Bond – Professione pericolo” e molti altri ancora hanno delle scene o sono stati interamente girati nella nostra regione? Ora ci si potrà divertire a scoprire queste e altre curiosità grazie alla nuova App “FVG Film Locations”. L’applicativo, scaricabile gratuitamente da App Store, è destinato ai dispositivi iPhone, iPad e iPod touch e porterà curiosi, turisti e residenti alla scoperta dei luoghi del cinema in Friuli Venezia Giulia. Un nuovo modo di fare turismo e di vivere la nostra regione, una delle più cinematografiche d’Italia.

Presentato a Trieste, il nuovo applicativo è la punta di diamante del progetto “Cineturismo – Itinerari turistici alla scoperta dei luoghi del cinema in Friuli Venezia Giulia” ideato e realizzato dallo Studio Sandrinelli – presente da oltre vent’anni in regione nel campo delle relazioni pubbliche e della comunicazione – e da Divulgando – azienda regionale del comparto Information and Communication Technology – grazie alla collaborazione di FVG Film Commission, Cineteca del Friuli e Carlo Gaberscek. Fondamentale per il progetto il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alle Attività produttive.

“L’iniziativa di creare una App che permetta di scoprire gli itinerari cine-turistici del Friuli Venezia si inserisce nel nuovo piano del marketing turistico sviluppato dall’agenzia Turismo Fvg, che punta sempre di più sull’utilizzo del web 2.0 – ha affermato Federica Seganti, Assessore regionale alle attività produttive -. Nella nostra regione sono stati girati oltre duecento film ed un numero elevato di fiction e quindi legare la promozione del territorio ai set è sicuramente un’idea vincente soprattutto nei confronti dei giovani che sempre più spesso ricorrono al digitale per programmare le proprie gite e vacanze.”

Un progetto di comunicazione che nasce interamente dal territorio regionale e che ha come obiettivo la promozione turistica dello stesso e l’implementazione dell’offerta turistica regionale anche in località meno note. “Il contesto dal quale si è partiti – ha affermato Barbara Candotti dello Studio Sandrinelli in apertura di presentazione – è quello di un turismo che sta attraversando una fase di forte maturazione e selezione, conseguenza dell’evoluzione dei comportamenti di consumo, di una sempre maggiore attenzione alla qualità della vita e all’uso intelligente del tempo libero. Da qui il crearsi in questi ultimi anni di forme di turismo specializzato (enogastronomico, archeologico, religioso…). Dunque attrarre turisti oggi significa proporre “esperienze” e nuovi e più attraenti modo di vivere il viaggio da programmare o già programmato. Quello che accade con questa App”.

Il Friuli Venezia Giulia è una regione in cui si compenetrano natura, storia, tradizione e cultura in una amalgama di paesaggi e di atmosfere suggestive. Alle montagne, ai pascoli e ai boschi succede la cerchia collinare, scendendo si incontra la pianura, la zona delle risorgive e poi la laguna e la costa marina. Ippolito Nievo lo definì un “piccolo compendio dell’universo”. Proprio per la ricchezza di paesaggi naturali, storia e cultura la nostra regione, come si vedrà in questa App, continua a essere set ideale per film diretti da importanti registi come Tornatore, Salvatores, Bellocchio, Pasolini, Monicelli, fiction Tv (C’era una volta la città dei matti, Rebecca la prima moglie, Un caso di coscienza 2, 3 e 4, Il Commissario Laurenti, etc), videoclip musicali (Elisa, Ligabue, Daniele Silvestri, Tiziano Ferro, etc), oltre a documentari, cortometraggi e spot pubblicitari.

FVG Film Locations” consente un viaggio curioso e innovativo alla scoperta del nostro territorio e dei suoi luoghi, dai più celebri ai meno conosciuti. La App, rivolta ad appassionati, turisti e curiosi, contiene una selezione di circa 50 tra i più noti film, fiction e videoclip con 300 location diffuse tra le province di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone. Quattro sono le sezioni che costituiscono il nucleo dell’applicativo. Info: con una breve introduzione alla App. Itinerari: dove l’utente può costruirsi liberamente il suo itinerario attraverso la “Ricerca per titolo”, la “Ricerca per località”, la “Ricerca per genere” e gli “Itinerari speciali”, uno sulla “Grande Guerra” inserito in vista del Centenario della Prima Guerra Mondiale e che raccoglie film girati in FVG che narrano storie legate alla Grande Guerra, e un secondo dedicato al “Commissario Laurenti” con le fiction di produzione tedesca ispirate ai romanzi di Veit Heinichen. Ogni girato, sia esso film, fiction o videoclip, al quale l’utente ha accesso in questa sezione è corredato da una scheda di approfondimento con informazioni sulla pellicola, una breve trama, qualche curiosità sui luoghi toccati dai set e una galleria fotografica. Nel quadro complessivo, domina Trieste, mentre in territorio friulano prevalgono aree di montagna, ville e centri storici. Ogni location è georiferita e cliccando sul punto indicato in mappa, si attiva la funzione che consente di esser guidati dalla nostra posizione attuale alla location selezionata. Mappa: qui sono presenti tutte le location ubicate sul territorio. Cliccando su ciascun punto l’utente può facilmente individuare il titolo del film e richiamare la scheda di dettaglio. Crediti.

La APP, attualmente in italiano, sarà a breve disponibile anche in inglese e tedesco. Gli utenti, inoltre, potranno condividere alcuni dei contenuti su Facebook e Twitter. La pagina Facebook “FVG Film Locations” è già attiva e in pochi giorni ha già raggiunto quasi 600 fan. Fresca, leggera e unica nel suo genere, “FVG Film Locations” è un esempio vincente di integrazione tra due motori trainanti dell’economia italiana e della nostra regione: Cinema e Turismo. Luoghi associati a emozioni: questo lo straordinario fattore di forza del Cineturismo che, in una regione come il Friuli Venezia Giulia, con una buona ricettività turistica, può rappresentare una risorsa aggiuntiva.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Federica Seganti, Assessore alle attività produttive della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; Barbara Candotti, Studio Sandrinelli srl; Rodolfo Riccamboni, Divulgando srl; Federico Poillucci, Presidente FVG Film Commission; Livio Jacob, Presidente Cineteca del Friuli e Carlo Gaberscek.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!