Gradisca: nuovo defibrillatore dalla Fondazione CariGo

25 Novembre 2018

GRADISCA. Consegnato al Comune di Gradisca d’Isonzo il defibrillatore donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia nell’ambito del progetto che ha visto la Fondazione acquistare 16 di questi dispositivi da donare ai Comuni e alle realtà che ne hanno manifestato l’esigenza. “Con questo progetto la Fondazione contribuisce in maniera importante a dotare il territorio isontino di dispositivi indispensabili per tutelare la salute dei cittadini”, commenta il Presidente della Fondazione, Roberta Demartin. Tra i Comuni che hanno aderito alla proposta a suo tempo formulata dalla Fondazione e rivolta a tutti i Comuni della provincia – prosegue il Presidente – il Comune di Gradisca, concluso l’iter burocratico per la donazione, riceve oggi il defibrillatore che gli è stato riservato, che verrà così installato nel suo territorio”.

“Ringraziamo sentitamente per questo intervento la Fondazione, che dimostra ancora una volta grande attenzione per la nostra città – ha commentato in rappresentanza del Sindaco di Gradisca d’Isonzo Linda Tomasinsig, l’Assessore allo Sport, Associazionismo, Commercio e Attività produttive, David Cernic -. Il nuovo dispositivo, una volta installato, ci permetterà di ampliare la dotazione di defibrillatori già presenti sul territorio. Infatti con risorse proprie e con il contributo di Coni e Provincia di Gorizia nel corso degli anni l’Amministrazione comunale ha potuto dotare tutti i suoi impianti sportivi comprese le palestre scolastiche di questi preziosi strumenti salvavita”.

Il defibrillatore donato al Comune di Gradisca sarà posizionato in piazza dell’Unità d’Italia, area cittadina centrale, dove sarà a disposizione di tutta la cittadinanza. Altre donazioni sono state disposte dalla Fondazione, nell’ambito dello stesso intervento, a favore del Comune di Gorizia, che riceverà nove defibrillatori; al Comune di Staranzano, che sarà dotato di due dispositivi; al Comune di Grado, cui è destinato un defibrillatore; al Coni Point di Gorizia, cui saranno consegnati tre dispositivi da mettere a disposizione delle associazioni che ne facciano richiesta e in occasioni di manifestazioni.

“Da agente di sviluppo del territorio – spiega il Presidente Roberta Demartin – la Fondazione opera attraverso iniziative che, in vari modi, contribuiscono al benessere dei cittadini. Questo progetto ne è un esempio concreto, e si accompagna a tante altre iniziative che perseguono questo obiettivo non solo nel campo della salute, ma anche in ambito sociale, educativo, culturale e ambientale: tutti elementi che, insieme, contribuiscono al benessere e alla qualità della vita dei cittadini”.

Condividi questo articolo!