Il Giubileo dei lavoratori alla Roncadin di Meduno

30 Aprile 2016

MEDUNO. Nell’imminenza del 1° maggio, Festa dei Lavoratori, e nell’Anno Santo straordinario della Misericordia, la Roncadin di Meduno ha accolto il Vescovo di Concordia-Pordenone mons. Giuseppe Pellegrini per il Giubileo dei Lavoratori, un momento di riflessione dedicato al mondo del lavoro e della produzione. Proprio il Vescovo spiega così il senso della giornata: «Da sempre, come Chiesa, abbiamo celebrato la Giornata dei Lavoratori, soprattutto in questi anni il cui i lavoratori e il mondo imprenditoriale hanno passato momenti non sempre facili. Credo che in quest’Anno Santo sia bello farlo in un’azienda che cresce e traina l’economia locale, per sottolineare che si possono ancora realizzare cose importanti e belle e creare lavoro. Il Papa infatti sottolinea sempre che la persona si può realizzare quando lavora e può così contribuire con le proprie forze alla costruzione del Creato».

4255_Roncadin02Nello stabilimento produttivo dell’azienda il Vescovo ha officiato l’apertura simbolica della Porta Santa e la Liturgia della Parola, seguite dall’intervento di tre lavoratori, che hanno letto messaggi del Santo Padre e della Commissione Episcopale in tema di lavoro e formazione, e dalla benedizione di tre oggetti-simbolo: il casco, che rappresenta la sicurezza in azienda; l’orologio, a significare la sempre più necessaria conciliazione dei tempi familiari e professionali; il contratto, garanzia di un rapporto lavorativo equo.

Edoardo Roncadin, fondatore dell’azienda oggi guidata dal figlio Dario, ha salutato così l’apertura della Porta Santa in fabbrica: «Ringrazio Sua Eccellenza il Vescovo per aver voluto, in questo Anno Santo proclamato da Papa Francesco, venire ad aprire la Porta Santa nella nostra azienda. Questa apertura della Porta Santa ci dà la possibilità di certificare che il nostro successo è anche figlio della cultura in cui noi e i nostri collaboratori siamo nati: la cultura cattolica, la cultura della solidarietà, la cultura del lavoro. Questo è il segno che vogliamo continuare a crescere in questo territorio, a Meduno, mantenendo qui il lavoro che era altrove. Lo possiamo fare, dando lavoro a 500 persone in questo piccolo paese, perché in questo territorio, fra le nostre genti, c’è la cultura del lavoro, la cultura dell’impegno».

Roncadin SpA, con sede a Meduno (Pordenone), nasce nel 1992 per la produzione di pizza italiana di qualità per la grande distribuzione tedesca. Oggi in azienda lavorano oltre 400 persone, il fatturato del 2014 è stato di 80 milioni di euro, con una crescita del 30% rispetto al 2013, mentre il fatturato previsto per il 2015 è di 95 milioni. Nel 2014 sono state prodotte 65 milioni di pizze, mentre la quota prevista per il 2015 è di 80 milioni (tra pizze e snack).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!