Giovani manager del Nord Est premiati a Pordenone

15 Gennaio 2018

PORDENONE. Si è svolta a Pordenone, a Palazzo Montereale Mantica sede della Camera di Commercio, la finale per il Nord-Est del Premio Giovane Manager organizzato dal Coordinamento Nazionale dei Giovani di Federmanager. Nelle settimane precedenti si erano tenute a Torino, Milano e Roma le premiazioni per le altre tre aree d’Italia, tutti eventi che si sono dimostrati occasioni di successo nel creare networking tra i giovani manager, le aziende, il mondo dell’istruzione e le istituzioni del territorio.

In una sala gremita, dopo i saluti del Consigliere delegato del Sindaco Alessandro Basso, si sono succeduti sul palco Eros Andronaco vice presidente nazionale di Federmanager, Daniele Damele presidente di Federmanager FVG e Renato Fontana coordinatore nazionale del Gruppo Giovani. La manifestazione è stata ravvivata dallo svolgimento del “Processo al Merito”, condotto da Flavia Trupia presidente di PerLaRe – Associazione Per La Retorica, in cui si sono sfidati, in un appassionante duello dialettico, la Dott.sa Antonietta Zancan, dirigente scolastico Itis JFK di Pordenone e l’Ing. Marco Zanussi, A.D. di S.C.M Zanussi Srl di Cordenons e che ha visto il pubblico vestire i panni della giuria. In sala, oltre ai 10 giovani manager premiati e ai loro familiari, erano presenti diversi rappresentanti di importanti aziende del territorio e le rappresentanze territoriali di Federmanager del Triveneto, dell’Emilia-Romagna e delle Marche.

“Il processo di selezione dei finalisti – ha spiegato Gian Marco Lupi, vice coordinatore di nazionale Federmanager Giovani – è stato particolarmente articolato: si è partiti da una scrematura condotta tra tutti i circa 1.600 profili di dirigenti under 44 iscritti a Federmanager in tutta Italia per arrivare a una rosa di circa 120 professionisti che sono stati successivamente intervistati uno ad uno da Hays Italia, società leader nella selezione dei manager”.

A Pordenone sono stati premiati: Pietro Andreetti (Bologna), Cristina Baccichetto (Pordenone), Alberto Carniato (Reggio Emilia), Sara Erbetta (Padova), Giovanni Negri (Forlì), Matteo Ortolina (Treviso), Daniele Parente (Bologna), Cinzia Pellegrino (Trento), Giulio Tirelli (Trieste) e Cristiano Venturini (Macerata). Unitamente a una targa di riconoscimento, tutti i vincitori hanno ricevuto in premio la partecipazione a importanti corsi di formazione messi a disposizione da Federmanager Accademy. Mario Cardoni, direttore generale di Fedemanager, ha tratto infine le conclusioni della serata facendo appello al contributo che lo spirito associativo e il dibattito possono portare per la crescita dei manager, del sistema delle imprese e del Paese.

Il 16 marzo si terrà a Venezia la finale nazionale: i migliori giovani manager saranno premiati dai Campioni d’Italia di basket dell’Umana Reyer. Il primo classificato assoluto si aggiudicherà un viaggio studio di una settimana nella Silicon Valley in California dove avrà l’occasione di conoscere da vicino le eccellenze mondiali dell’innovazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!