Ediltrophy: vince Gorizia

4 Ottobre 2015

IMG_960_lr

TAVAGNACCO. Leonardo Bulfone e Thaqi Nuhi della Scuola Edile di Gorizia hanno conquistato il titolo di migliore muratore del Friuli Venezia Giulia. A decretarlo la giuria del premio EDILTROPHY2015 che oggi 4 ottobre a Feletto Umberto ha valutato nelle selezioni regionali, i lavori di arte muraria realizzati dalle 4 squadre rappresentanti le rispettive scuole edili delle province friulane. Nonostante la pioggia, che ha guastato non poco la Festa d’autunno di Feletto, i giovani muratori hanno lavorato alacremente dalle 9 alle 14 per realizzare un manufatto in muratura faccia a vista con l’obiettivo di assolvere in contemporanea a 3 funzioni: panchina, fioriera e fontana. “Questi ragazzi hanno realizzato dei veri e propri capolavori d’arte che è un peccato non poter mantenere come elementi di arredo urbano” ha commentato Moreno Lirutti il vicesindacco di Tavagnacco che ha patrocinato l’iniziativa.

Tra i parametri di cui ha tenuto conto la giuria c’erano la velocità di esecuzione, le competenze nelle tecniche esecutive, la pulizia e l’ordine della postazione di lavoro e non ultimo l’utilizzo dei dispositivi personali di sicurezza. Nelle mani di Martin Anders e Sakande Madi della Scuola Edile di Pordenone, vincitori del 2° posto, è andato infatti anche il premio Speciale sulla Sicurezza e la pulizia del luogo di lavoro, consegnato con soddisfazione dalla dott.ssa Segatto del servizio prevenzione di Inail Udine e Pordenone. A Thomas Della Putta e Vittorio Franceschino del CEFS Scuola Edile di Udine è andata la targa di 3° posto, quarti infine Mezgec Rajko e Marchidan Claudiu Ionut per Edilmaster Scuola Edile di Trieste.

IMG_960-lr“Il settore edile sta riemergendo dalla crisi di questi ultimi anni: di questo ci sono già chiari segnali all’estero. In Italia la situazione sta evolvendo lentamente. Di certo in futuro l’attività edile sarà al 70% legata alla riqualificazione del costruito. Per questo è necessario formare maestranze competenti sia sui nuovi e performanti materiali immessi sul mercato che sulle tecnologie applicative e costruttive” ha affermato Loris Zanor, direttore didattico del CEFS. Gli ha fatto eco l’ing. Angela Martina Presidente della Cassa e della Scuola Edile di Udine affermando che ”Iniziative come EDILTROPHY permettono alle scuole edili di confrontarsi e promuoversi. Oggi ancor più che in passato è fondamentale il ruolo degli enti formativi quali elementi di raccordo tra mercato del lavoro ed operatori edili”.

Leonardo Bulfone e Thaqi Nuhi vincitori delle fase regionale di Ediltrophy, parteciperanno ora alle finali nazionali che si terranno il prossimo 17 ottobre a Bologna nell’ambito della fiera del settore edile SAIE per decretare i migliori muratori d’Italia. L’edizione 2014 era stata vinta da una delegazione friulana.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!