Dolegna: a San Martino non si premia solo il contadino

10 Novembre 2014

DOLEGNA. Quella di Dolegna del Collio è diventata la festa del ringraziamento più attesa del Friuli. L’evento richiama infatti ogni anno l’11 novembre, ricorrenza di S. Martino, l’attenzione del mondo dei campi in quanto la Coldiretti locale conferisce il premio ‘Falcetto d’oro’ e il Comune collinare il premio ‘Foglia d’oro’. Saranno premiate illustri personalità che hanno promosso l’agricoltura e la viticoltura e, in generale, la cultura rurale in Regione, in Italia e nel mondo, sui cui nomi il riserbo rimane assoluto fino al momento della cerimonia. Quest’anno ci sarà pure un ‘premio speciale’ a un personaggio molto vicino al mondo agricolo.

La manifestazione, sostenuta dalla Banca Popolare di Cividale, inizia alle 11 nella chiesa parrocchiale del centro collinare. Essa ha acquisito negli ultimi anni un notevole spessore visti gli illustri personaggi che hanno ricevuto il riconoscimento. La banca cividalese, istituto leader in Friuli Venezia Giulia nel credito agrario, ha voluto contribuire a conferire a questo evento la massima rilevanza possibile. Nelle ultime edizioni non sono mai mancati i massimi esponenti politico-istituzionali e del settore agricolo regionali. Dopo la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo emerito di Gorizia Mons. Dino De Antoni, il presidente della giuria, l’agronomo e giornalista Claudio Fabbro, condurrà la cerimonia della consegna dei riconoscimenti.

Il ‘Falcetto d’oro’ viene assegnato a personalità che hanno valorizzato con la loro attività l’agricoltura, l’enologia e il territorio. Accanto a questo premio, quest’anno la giuria ne ha assegnato uno speciale, anch’esso coperto dal massimo riserbo. Anche l’amministrazione comunale, da alcuni anni, ha voluto affiancare a questo premio un proprio riconoscimento denominato ‘Foglia d’oro’ assegnato a personaggi di chiara fama.

A Dolegna per S. Martino sono attesi i massimi rappresentanti delle istituzioni civili, a cominciare dal presidente del consiglio regionale Franco Iacop, della Coldiretti e della Banca Popolare di Cividale, Graziano Tilatti. Per il comparto primario il bilancio dell’ultima annata agraria non si presenta lusinghiero, per quanto il settore vitivinicolo manifesti segnali di vivacità grazie alla qualità dei vini prodotti dalle aziende regionali. A Dolegna, al riguardo, Sandra Turco, presidente della sezione Coldiretti, farà il punto della situazione, proprio nella ricorrenza di S. Martino.

C.S.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!