Dolci, croccanti, friulane

20 Settembre 2012

UDINE . Si celebrano i 43 anni della più grande mostra regionale dedicata alla mela in Friuli Venezia Giulia: dal 28 settembre al 7 ottobre 2012 negli spazi della Casa del Sidro di Pantianicco (Ud), è infatti in programma la nuova edizione della Mostra Regionale della Mela organiuzzata dalla Pro Loco in collaborazione con il comune di Mereto di Tomba e con il riconoscimento del Tipicamente Friulano.

Tradizionale appuntamento di inizio autunno, come sempre, nel segno dei sapori naturali e dei prodotti agroalimentari della tradizione e del territorio con la proposta delle infinite declinazioni della mela come il succo, il frizzante sidro, l’aceto di mele, il miele di melo. In esposizione le migliori cassette di mele delle aziende friulane in gara con le mele classiche Granny Smith, Gala, Delicious rosse, Fuji e Stark, in mostra anche quelle autoctone e antiche, monitorate dall’Ersa dai nomi quasi esotici come: Zeuka, Renetta di Pradis, Rusin d’Unvièr, Rosse di Croazia, Golden, Pink Lady, Braeburn, Red Chief e Gialle di Priuso. Alla ‘mela Friuli DOP’, sarà dedicato il consueto Convegno tecnico dal titolo “La riduzione della manodopera e della chimica in frutticoltura”, in programma sabato 29 settembre, alle 18, moderato dalla giornalista Cinzia Collini, l’assessore regionale alle risorse rurali Claudio Violino, gli esperti e gli operatori del settore.

“Le sagre, perchè è giusto che così vengano chiamate – dice l’assessore Violino – sono l’esempio più vicino al territorio di socialità e più classico di valorizzazione e promozione di un prodotto genuino e dell’intero territorio che gli fa da substrato. La sagra è un veicolo strategico di promozione del prodotto locale, di quelle tante nicchie che compongono il paniere agroalimentare del nostro Friuli. Il sistema produttivo agricolo e non, deve ricalibrarsi su un modello di sviluppo diverso da quello a cui eravamo finora abituati. Un ritorno ai valori della terra, ai valori del mondo rurale, con produzioni diversificate e di qualità”.

Degustazioni e concorsi

Il primo assaggio si potrà già fare il giorno dell’inaugurazione il 28 settembre con la cena speciale, a base di prodotti del territorio e dolci a chilometro zero (menù completo a 11 euro). Sabato 29 settembre, oltre alla migliore azienda, saranno premiate anche le migliori cassetta e i derivati delle mele con il 10° concorso internazionale “Succo, sidro e aceto di mele”. Poi la mela nella sua versione più dolce potrà essere degustata durante il Concorso torte a base di mele e miele, aperto a tutti (Informazioni al numero 0432 860075). La consegna torte è prevista per sabato 6 ottobre alle 16 e le premiazioni sono in programma la sera stessa alle 20.30.

Premio Mela Friuli 2102

Cifra caratterizzante della Mostra della Mela è come sempre l’assegnazione del Premio Speciale Mela Friuli, che nel 2012 ha visto impegnate circa una settantina di aziende frutticole della regione per l’individuazione della migliore azienda regionale. In Friuli Venezia Giulia il melo è coltivato tra i 1.200 e i 1.400 ettari su un territorio favorevole, ricco di acqua e luce, che produce mediamente 500 mila quintali annui di mele DOP. Quest’anno, nonostante le brinate, si conferma un’ottima produzione, per qualità e pezzatura, con un andamento di mercato legato alle difficoltà dell’economia nazionale. Le aziende partecipanti al Premio Speciale Mela Friuli sono state visitate e valutate da una commissione tecnica, presieduta da Emilio Beltrame dell’Assessorato Agricoltura regionale e composta inoltre da Michele Fabro della Provincia di Udine, Paolo Ermacora e Stefano Borselli dell’Università degli Studi di Udine, Facoltà di Agraria- Dipartimento Scienze della Alimentazione, Daniele Della Toffola e Baldovino Toffolutti dell’ Arpa, Luigi Fabro e Ennio Scarbolo dell’Ersa Fvg, Manuela Raugna, Giovanni Nadal, Matteo Storti, Ottaviano Marson e Paolo Cappelli di Ciase di Coldiretti, Lorenzo, Chiara Zampa tecnico della FriulFruct, Devis Macor della C.I.A, Walter Escgfhaeller tecnico frutticolo e dai rappresentanti della Pro loco Pantianicco. La commissione verifica sul campo lo stato fitosanitario delle piante, la produttività, il management aziendale e naturalmente la qualità varietale di ogni azienda.

Sport

Domenica 30 settembre, alle 9.30, si rinnova l’appuntamento con uno degli eventi più suggestivi della Mostra della Mela friulana: la 24° Marcia fra i meli, tradizionale passeggiata non competitiva rivolta a grandi e piccini, a famiglie e podisti. Una passeggiata che si snoda attraverso i lunghi sentieri fra filari e frutteti, per immergersi nella tranquillità della campagna gustando i profumi e i colori degli alberi da frutto. Domenica 7 ottobre alle 14, invece, l’appuntamento sportivo è con la gara ciclistica per amatori 14° Trofeo Cragno Franco.

Mostre, spettacoli, cultura

Ritorna anche la mostra su pannelli “La mela” a cura di Patrizia Novajra, con storie, libri in legno, ricette, attraverso il mondo della mela. La mostra presenta anche le oltre 80 varietà autoctone di mele regionali antiche catalogate, dall’Ersa per risalire fino alle più antiche origini del frutto proibito. Venerdì 28 settembre alle 20 si apre anche la mostra di pittura dell’artista Cristina Del Ponte. Lunedì 1° ottobre alle 20.30 l’appuntamento è con la presentazione del libro “Art, artiscj e artijans” a cura dell’associazione La Grame. Una breve storia delle icone sacre e profane nella zona di Mereto di Tomba, con le segnalazioni di importanti ritrovamenti nella zona. Si rinnoverà, inoltre, l’approfondimento culturale dedicato all’archeologia (suggestivo il sito archeologico di Grovis, che si estende nell’area del Medio Friuli, a oriente di Pantianicco nei Comuni di Basiliano e Mereto di Tomba, lungo la strada provinciale Sedegliano – Udine) per quest’anno in chiave contemporanea. Martedì 2 ottobre alle 20.30 Tiziana Cividini terrà, infatti, l’incontro Archeologia e cinema, conducendoci attraverso le grandi icone del colossal americano e non, partendo da Ben Hur, passando per Indiana Jones per arrivare alla serie televisiva Spartacus sino a Troy, Alexander e Il Gladiatore per farci scoprire quanta verità è stata sacrificata sul piccolo e grande schermo. Sempre sul piano culturale e dell’intrattenimento, va ancora segnalato l’incontro di mercoledì 3 ottobre dal titolo “Par no dismenteà”, dedicato a don Siro Cisilino, grande musicologo nato a Pantianicco nel 1903, che ha dedicato tutta la sua vita alla trascrizione di ben 600 spartiti della musica polifonica rinascimentale e tardo rinascimentale; oggi il suo lavoro è stato interamnete digitalizzato dalla Fondazione Cini di Venezia che gli ha intitolato una stanza del complesso.

Musica

Per far ballare il pubblico non mancheranno le orchestre, le serate country, i dj e il raduno internazionale dei Fisarmonicisti, come sempre suggellato dall’esibizione del campione mondiale Nicola Pascolo, alle prese con cinque diversi tipi di fisarmoniche (domenica 7 ottobre, ore 14).

Miss Mela

Una delle serate più attese è quella del concorso Miss Mela. La reginetta di bellezza sarà eletta venerdì 5 ottobre e entrerà di diritto nella selezione Miss Alpe Adria International.

Giocamela

Si rinnovano anche le iniziative dedicate ai bambini: sia domenica 30 settembre che domenica 7 ottobre; alle 15, si ripropone il concorso per giovani e giovanissimi “Cento chili di mele per te!”: ad ogni bimbo sarà consegnata una cartolina appesa ad un palloncino, pronta per essere lanciata verso il cielo subito dopo la compilazione. La cartolina che ritornerà a Pantianicco, rispedita dal luogo più lontano, farà vincere al bimbo, e alla persona responsabile dell’invio, ben 100 kg di mele fresche, croccanti e nostrane.

Shopping

Le mele friulane, fresche di raccolta, potrano essere anche acquistate insieme al succo, al sidro, alle Pomelle – le frittelle di Pantianicco – e all’aceto di mela oltre ai fragranti dolci a chilometro zero. (Informazioni: Pro Loco Pantianicco 0432 860075)

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!