Concorso ippico ad Arta

13 Luglio 2014

ARTA TERME. Torna in Carnia l’evento sportivo più prestigioso dell’anno, il Concorso ippico nazionale a 5 stelle. Un appuntamento di rilievo internazionale che richiama ad Arta Terme amazzoni e cavalieri provenienti dal tutta Italia e dall’estero, oltre a una folta schiera di appassionati di sport equestri. La manifestazione, giunta quest’anno alla sua terza edizione, si svolge dal 15 al 20 luglio nell’area antistante il municipio della località carnica ed è sostenuta dal Consorzio di promozione turistica Carnia Welcome. Per l’edizione 2014 sono attesi ad Arta circa 250 cavalli, che verranno alloggiati nelle scuderie appositamente allestite per l’evento.

Novità di quest’anno è l’aggiunta di due nuove giornate di gara alle 3 tradizionali previste da venerdì a domenica. Le gare aggiuntive si svolgeranno martedì 15 e mercoledì 16 con competizioni ludiche e professionistiche per assaggiare il terreno di gara. Nel fine settimana, invece, lo spettacolo sarà scandito da gare di livello misto che partono dall’altezza di un metro fino a un metro e quaranta. Sabato, in particolare, sarà una giornata molto intensa in cui i cavalieri si sfideranno per la conquista del “Piccolo Gran Premio”. La manifestazione raggiungerà il suo apice nella giornata di domenica 20 luglio con il Gran Premio intitolato a Carnia Welcome, categoria che si svolgerà su due manches. I percorsi saranno allestiti dallo Chef de Piste internazionale Gianni Racca. Torinese, classe 1955, esordi internazionali come allievo di mitici direttori di campo come l’elvetico Paul Weier e come il romano Marcello Mastronardi. Gianni Racca ha lavorato nei principali concorsi nazionali e internazionali in calendario nel nostro Paese.

Al Concorso 2014 sono iscritti anche binomi sloveni, austriaci, tedeschi e ucraini. Anche quest’anno, inoltre, non mancheranno grandi nomi dell’equitazione italiana: oltre a Enrico Frana, vincitore del Gran Premio
2012, che l’ha definito “un concorso come non se ne vedono molti”, ci saranno Filippo Rizzi, Vittorio Cavalieri, Davide Kainich, la medaglia di bronzo ai campionati italiani 2014, Paolo Zuvadelli, Roberto Previtali,
vincitore di due categorie a Piazza di Siena 2014 e il campione olimpico di Atlanta 1996, Ulrich Kirchhof. “Quest’anno abbiamo dovuto lasciare a casa oltre 50 binomi che avrebbero voluto partecipare – fanno sapere da Carnia Welcome – perché non ci è possibile accogliere più di 250 cavalli in termini logistici e organizzativi”.

Partito con meno di 90 iscritti nel 2012, il concorso ha più che raddoppiato il numero di partecipanti nel 2013 e si conferma come una grande attrazione sportiva anche per quest’anno. “Arta Terme – aggiunge il presidente del Consorzio Massimo Peresson – conta poco più di 2.200 abitanti ed è conosciuta in Italia e all’estero per gli impianti termali, recentemente ristrutturati. Come gran parte della regione carnica, vive prevalentemente di turismo e sono molti gli eventi che organizziamo e sosteniamo proprio per incentivare l’afflusso di visitatori in questa zona: dai campionati del Mondo di volo libero, alle gare di sci, alla tappa dello Zoncolan del Giro d’Italia… proprio in questo contesto e con questo scopo si inserisce il concorso ippico nazionale che abbiamo fortemente voluto anche quest’anno”.

Alla manifestazione sportiva verranno affiancati eventi collaterali come l’inaugurazione del campo gara con cocktail offerto da Nonino distillerie e salumi Beretta, cene nei ristoranti con la presentazione e rivisitazione dei più importanti piatti tipici della Carnia e tanta musica. Saranno presenti nell’area commerciale degli stand di attrezzatura tecnica per cavalieri e cavalli, stand di artigianato locale e degustazione di piatti tipici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!