Chiuso il campionato con i triestini egemoni in A1

22 Maggio 2017

Con le gare della settimana è calato il sipario del 30° campionato Uisp provinciale di Udine che ha visto nella serie A1 l’egemonia dei team triestini. In quella che è stata la finale delle ultime tre stagioni tra Un canestro per te Trieste e Sbrindella Udine i giuliani di coach Radovani si sono imposti con un secco 2 a 0 andando a vincere a Paderno, 59-51, ed alzando il Trofeo Gianni Zorzi loro consegnato dal presidente avvocato Massimo Vittor davanti ad un folto pubblico. Gara molto nervosa nei primi due quarti con attacchi dalle polveri bagnate. Nella seconda parte del match c’è stato un testa a testa con una sola fuga in avanti dei triestini nella terza frazione. Gli udinesi di Burzio hanno però saputo reagire e solo nel finale gli arancioni si sono imposti meritatamente grazie ad una difesa molto intensa ed un gioco offensivo più corale degli udinesi. La finale garantisce alle due squadre di partecipare alle finali nazionali Uisp di giugno a Pesaro con i triestini che combatteranno per portare in regione il titolo mentre gli udinesi la coppa Italia.

Anche la serie finale della coppa Friuli A1 ha visto un team triestino, i neo iscritti dello Spazzidea, imporsi per 2 a 0 sul Laipacco. Risultato finale di gara due 83-65 a riprova che la relativa giovane età dei giuliani ha avuto il sopravvento su una delle storiche compagini udinesi di questo campionato. Nella serie A2, dopo il trionfo del Latisana che ha battuto in finale la Virtus Udine con ambedue le compagini promosse in A1, la Coppa Friuli è stata vinta per la prima volta nella storia dai Referee Udine, il team formato dagli arbitri del CIA udinese, che sono stati corsari sul difficile campo del San Giorgio di Nogaro degnissimo ma sconfitto, 65-61, avversario.

Da qualche tempo si era concluso anche il torneo femminile con le ragazze del Basket Time di Udine che si sono imposte su quelle di Muggia. Chiudono così i battenti i campionati organizzati da Massimo Piubello che commenta: ”Non era facile festeggiare i 30 anni di attività pallacanestro Uisp ma ricordando il fondatore Gianni Zorzi e grazie al lavoro di tutti i componenti il consiglio direttivo direi che, con le nostre 39 squadre ed oltre 700 tesserati, il movimento Uisp c’è riuscito dando dimostrazione della sua forza e volontà di crescita. Abbiamo voluto non dimenticare, e continueremo a farlo, il tragicamente scomparso Mocca Mocchiutti con l’assegnazione dell’MVP a Muz dell’Ardita Gorizia”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!