Biofesta di Ragogna, un’edizione da record

11 agosto 2017

RAGOGNA – Ogni sera un pienone di gente. Il 28, 29 e 30 luglio e il 4, 5 e 6 agosto. Ogni sera tante, tantissime persone, hanno deciso di partecipare alla BioFesta di Ragogna, cioè quella che ormai è considerato l’evento che “fa bene”. Un evento che fa bene dal punto di vista alimentare,  perché a Ragogna durante la BioFesta si mangiano solo prodotti biologici, prodotti a marchio Aqua e presidi Slow food a km 0. Ma una festa che fa bene anche all’economia locale. Non solo per il tutto esaurito di ogni sera, con una clamorosa affluenza di pubblico da tutta la regione e dall’Austria, con una stima che parla di più di 10.000 persone, ma anche per le stesse aziende del territorio che hanno presentato i loro prodotti. Le scorte nelle cucine sono andate esaurite a testimonianza dell’apprezzamento del lavoro fatto dal team organizzativo, composto dai 140 volontari della Pro Loco quasi tutti al di sotto dei 30 anni di età, che durante tutto l’anno vanno alla ricerca di nuovi prodotti da presentare. In questa edizione i piatti gastronomici proposti sono arrivati a 10, oltre al famoso Ragognocco, ai quali si è aggiunta una specialità a sera (filetto di trota affumicata, porchetta e biofagioli, tagliata di manzo). Il pubblico, inoltre, si è dimostrato molto attento anche agli incontri di approfondimento dell’Ersa con i produttori,  con grande soddisfazione degli operatori e delle istituzioni regionali e del luogo. Il format che premia la qualità degli ingredienti di casa nostra, dunque, si conferma vincente al pari della proposta di sapienti ricette a base di cibo bio a km0.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!