Basket nel Cuore, gran spettacolo di solidarietà

25 settembre 2018

UDINE. Spettacolo di sport e solidarietà al Carnera in occasione di “Basket nel Cuore – Un assist per la vita”, l’evento benefico promosso da COPS a cui hanno partecipato l’APU GSA e LBS Delser assieme alle associazioni di disabili intellettivi e fisici Il Mosaico di Codroipo, Schultz di Medea e “Basket e Non Solo” per lanciare un messaggio a favore dell’integrazione delle persone con disabilità.

Il basket come veicolo di trasmissione di cultura ed inclusione sportiva e sociale, questo la filosofia della manifestazione che, con il coordinamento di Claudio Bardini – Presidente FIP Udine -, ha preso il via con uno scrimmage di Delser e GSA, protagonisti anche delle dimostrazioni di sport integrato assieme agli atleti con disabilità de Il Mosaico e Schultz sostenuti con calore dal pubblico sugli spalti. Le stelle delle formazioni udinesi si sono cimentate anche nel basket in carrozzina al fianco dei portacolori di “Basket e Non Solo”, la formazione friulana che per sette anni è stata campione nazionale di handbike. A canestro anche i giovanissimi dell’Ubc Udine per far conoscere e sensibilizzare i ragazzi al mondo della disabilità, dimostrando come lo sport permetta di unire e superare qualsiasi barriera. Gare di tiro con i giornalisti del settore che si sono cimentati con la palla a spicchi indossando le maglie da gioco NBA del collezionista Alberto Cecere.

Giorgio Dannisi, Presidente di COPS, ha ringraziato Delser e GSA per aver accolto l’invito a scendere in campo a favore della solidarietà; un invito che, come sottolineato dai rappresentanti delle due squadre, è stato accolto con piacere in virtù del forte legame col territorio e delle finalità solidali che caratterizzano l’iniziativa il cui incasso è stato devoluto a sostegno degli undici componenti di COPS – Anfamiv, Insieme si Può, Hattiva Lab, Il Mosaico, Il Samaritan, Cooperativa Itaca, La Pannocchia, Comunità del Melograno, Comunità Piergiorgio, Fondazione Pontello e Comunità di Rinascita.

Il Vice Presidente della Regione FVG Riccardo Riccardi e l’assessore allo sport del Comune di Udine Paolo Pizzocaro hanno espresso parole di apprezzamento per l’evento e l’impegno quotidiano a favore dei più deboli rimarcando la vicinanza delle amministrazioni e la necessità di sensibilizzare la comunità ai temi della disabilità.

Un’occasione per promuovere l’intero movimento cestistico friulano con le premiazioni per la stagione 2017-18 targate Comitato FIP Udine con la consegna della targa “Vita per la Pallacanestro” alla famiglia Bon in memoria del presidentissimo Ennio, recentemente scomparso e ideatore nel 1986 del premio “Green Coach”, assegnato quest’anno a Enrico Musiello. La manifestazione è realizzata con il patrocinio e il sostegno del Comune di Udine, a cui si affianca FIP FVG – Comitato di Udine, Comitato Sport Cultura Solidarietà, Fondazione Friuli, Radio Spazio 103 e Servizi per il Terzo Settore.

Le foto sono di Paolo Sant.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!