Bando Accoglienza di Udine: ricorso al Consiglio di Stato

1 Marzo 2019

UDINE. Il Centro Caritas di Udine, Codess Fvg Cooperativa sociale onlus e Consorzio Il Mosaico hanno depositato oggi un appello al Consiglio di Stato con la richiesta di sospensiva del bando di gara della Prefettura di Udine per l’accoglienza di persone richiedenti asilo, in scadenza l’11 marzo. La decisione segue il rigetto di sospensiva da parte del Tar del Lazio, a cui gli enti gestori uscenti hanno fatto ricorso in prima battuta.

“Abbiamo deciso di appellarci al Consiglio di Stato – dichiara Franco Fullin, presidente di Codess Fvg – perché la base d’asta ha elementi di incongruità evidenti, che in altre circostanze avrebbero prodotto una sospensione immediata della gara. Per fare solo pochi esempi, ma gli aspetti contestati sono numerosi, il bando dettaglia in maniera particolareggiata le caratteristiche degli alloggi in cui gli utenti devono essere accolti, ma non prevede alcuna spesa per allestirli. La stessa cosa succede per le spese generali e di gestione, che solitamente rappresentano almeno l’8% del budget complessivo, e per le spese destinate alla sicurezza, che rappresentano il 2%. Il bando pubblicato non prevede alcuna di queste voci”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!