A Udine in mostra i presepi più belli degli ultimi 10 anni

8 dicembre 2018

UDINE. Novità a Udine per il Natale 2018: il 7 dicembre è stata inaugurata nella Galleria Tina Modotti in via Sarpi la mostra dei Presepi selezionati dal Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia in collaborazione con il Comune di Udine. Sarà visitabile liberamente fino al 6 gennaio. In esposizione trentatré tra i più bei presepi che negli ultimi dieci anni sono stati presentati alla rassegna Presepi in Villa Manin, curata dallo stesso Comitato regionale Pro Loco e che sono espressione della passione di vari maestri presepisti i quali, con il loro lavoro artigianale, hanno creato delle autentiche meraviglie.

All’inaugurazione erano presenti il presidente del Comitato Regionale Pro Loco Valter Pezzarini, il sindaco di Udine Pietro Fontanini e l’assessore alle attività produttive, turismo e grandi eventi Maurizio Franz. “Siamo lieti – ha dichiarato Pezzarini – di allargare le nostre iniziative presepiali al capoluogo friulano, per portare in centro città un po’ della magia che il presepe dona a tutti noi in questo periodo natalizio, testimone di fede e tradizione allo stesso tempo”.

“Questa mostra – ha aggiunto Fontanini – ha il grande merito non solo di presentare al pubblico questi presepi, che sono delle vere e proprie opere d’arte, ma anche quello di riavvicinare gli udinesi e i tanti turisti che scelgono la nostra città soprattutto nel periodo natalizio ai simboli della nostra tradizione, delle nostre radici, della nostra cultura friulana e mitteleuropea. Purtroppo a volte il presepe viene tenuto nascosto, rimosso, guardato con sospetto, quasi fosse offensivo per le altre culture. È vero esattamente il contrario, perché non ci può essere confronto e dialogo senza identità, memoria, consapevolezza di sé. Voglio quindi ringraziare il Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia per avere allestito questa importante mostra”.

Per questa amministrazione – ha concluso Franz – il Natale ha un significato particolare, soprattutto come occasione di recupero dei valori di cui il presepe è il simbolo. Oggi la vera sfida è riuscire a mettere in relazione questo aspetto con quello dell’indotto economico che le feste devono mettere in moto. Ed è proprio in questa ottica che si inserisce la mostra e che sono sicuro sarà capace di richiamare cittadini, fedeli e turisti”.

Presenti anche l’assessore al personale e ambiente Silvana Olivotto e i consiglieri comunali Andrea Cunta, consigliere comunale con delega alla protezione civile, e Luca Onorio Vidoni. La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 (giorni di chiusura il 25 dicembre e 1° gennaio).

Condividi questo articolo!