Viaggio nella musica spagnola con Enoarmonie

7 Febbraio 2019

Joaquin Palomares

MOIMACCO. Dopo il grande successo dell’ouverture, coincisa con la Giornata della Memoria e forte di oltre 150 partecipanti, il festival Enoarmonie fa tappa a villa de Claricini Dorpacher, a Bottenicco di Moimacco, dove domenica 10 febbraio, eccezionalmente alle 17, si potrà assistere ad un concerto dedicato alla produzione musicale spagnola, dal titolo Iberia: protagonisti il violinista Joaquìn Palomares, il pianista Albert Giménez e l’enorelatore Arturo Stalteri, che delineerà le sinestesie fra le musiche presentate e alcuni vini dell’azienda de Claricini.

Si tratta di un repertorio accattivante, di raro ascolto e di grande e sicura presa sul pubblico, grazie ai fondamentali innesti della musica popolare all’interno delle forme classiche della sonata o della suite. Il fatto, poi, che i due interpreti siano di grande prestigio (Joaquin Palomares è stato il miglior violinista spagnolo della sua generazione) è garanzia di un’esecuzione di assoluto livello. Tuttavia il concerto sarà certamente seguito anche dai numerosi fan di Arturo Stalteri, non solo storico conduttore delle trasmissioni musicali di Rai Radio 3, ma anche, a sua volta, pianista e compositore, con numerosi cd all’attivo.

Ideato e organizzato dall’Associazione Musicale Sergio Gaggia di Cividale, con il sostegno della Regione e di numerose altre realtà, pubbliche e private, il festival (giunto alla 13^ edizione) proseguirà, poi, fino al mese di aprile, toccando varie località regionali e approdando perfino – novità assoluta – nella sinagoga di Gorizia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!