Una mostra per annunciare il concorso tessile Valcellina

24 Maggio 2019

UDINE. Non è il tessuto che conta, è l’idea! diceva Coco Chanel. Come introdurre meglio il prestigioso Premio Valcellina – Concorso internazionale di Arte Tessile Contemporanea – che in questa undicesima edizione punta sul tema WE(H)AVE, gioco di parole tra to weave (tessere) e we have (abbiamo), ovvero una sfida per i giovani artisti a farsi interpreti del presente, dialogando con la memoria storica, per cercare visioni innovative e attraverso la ricerca artistica progettare una trasformazione culturale e sociale.

Magdalena Grenda_- Knot to knot

Non a caso dunque uno dei primi eventi volti a promuovere il bando di questa edizione, sarà una mostra che racconta parte della memoria storica del Premio, al Museo Etnografico del Friuli di Udine (Palazzo Giacomelli). A partire dal 25 maggio fino al 1° settembre, saranno esposte 14 opere, che provengono da Taiwan, Polonia, Ungheria, Giappone, Slovacchia e naturalmente Italia, e che fanno parte della Valcellina Collection, la collezione che Le Arti Tessili ha raccolto nelle dieci passate edizioni del concorso. La mostra, realizzata in collaborazione con il Comune di Udine e Udine Musei, verrà inaugurata con una vista guidata, a cura della storica dell’arte Eva Comuzzi alle 14.

Il Premio Valcellina è l’evento di maggior rilievo ideato da Le Arti Tessili associazione di promozione sociale e attività culturali, fondata nel 1987, che ha sede a Maniago. L’Associazione ha come obiettivo la divulgazione della cultura tessile attraverso iniziative significative quali la pubblicazione di elaborati a carattere storico, artistico o antropologico relativi alla cultura tessile; la programmazione di esposizioni di opere tessili ideate da artisti nazionali ed internazionali; la realizzazione di seminari di formazione specifica e laboratori manuali.

Le iscrizioni al bando sono aperte fino al 31 dicembre 2019 e sono rivolte a tutti i giovani artisti under 35 (nati dal 1 gennaio 1984) e provenienti da tutto mondo, singolarmente o in gruppo, presentando una sola opera che può essere piana, tridimensionale o video di recente produzione e attinente al tema del concorso WE(H)AVE. Tra le novità di quest’anno è la triplicazione dell’ammontare dei premi in palio – 9.500 euro totali – che saranno assegnati a sei artisti i quali avranno anche la possibilità di frequentare gratuitamente un percorso di studio-approfondimento presso le accademie e istituzioni partner del Concorso.

Adesioni degli artisti tramite procedura on-line dal portale www.premiovalcellina.it

Condividi questo articolo!