Tutte le risposte sul futuro della Terra in un libro facile

19 Novembre 2019

REMANZACCO / CIVIDALE. Il Circolo Legambiente di Udine, in collaborazione con la Somsi – Società Operaia di Mutuo Soccorso ed Istruzione e la Libreria di Cividale, organizza la presentazione del libro “Picco per capre” di Luca Pardi e Jacopo Simonetta con prefazione di Luca Mercalli. L’appuntamento è per giovedì 21 novembre (con la presenza di Luca Pardi) dalle 11 alle 13 nell’ Auditorium di Remanzacco, L’incontro riguarda le classi delle scuole medie di Premariacco e Remanzacco con il coordinamento di Massimo Asquini.

Dalle 18.30 alle 20.30 ci sarà un secondo incontro, questa volta con il pubblico, nella Sala Somsi in Piazza Foro Giulio Cesare di Cividale. Coordina Marino Visintini del Circolo Legambiente di Udine.

Edito da Lu::Ce edizioni, Picco per Capre è un libro scritto per persone che hanno voglia di capire cose di cui sentono parlare (cambiamento climatico, crisi ecologica, picco del petrolio, limiti della crescita ecc) e di cui intuiscono l’importanza, ma che non hanno né gli strumenti, né il tempo per affrontarle su testi tecnici o anche di divulgazione “alta”. Fra le tante cose, questo libro potrebbe anche far venire in mente come mai attualmente al mondo si fanno certe cose che, apparentemente, sono prive di senso. E invece potrebbero averlo, anche troppo.

Il “Picco per capre” spiega come il picco di tutto, del petrolio e dell’energia in generale, dei minerali, dell’acqua, e gli effetti ecologici di due secoli e mezzo di espansione quasi ininterrotta della nostra specie e delle sue specie alleate, hanno portato a una situazione insostenibile, a cui si deve metter mano immediatamente. Il cameo di questa faticosa opera è la prefazione di Luca Mercalli che ha inoltre corretto la parte sul clima e ha dato consigli importanti per rendere il testo più leggibile: “Chi aprirà e leggerà questo libro – scrive il noto meteorologo e divulgatore nella prefazione – avrà l’occasione in una sola giornata di facile lettura di assorbire il distillato di decenni di riflessioni cruciali per il nostro futuro”.

Luca Pardi è nato a Torino nel 1957 e cresciuto a Firenze. Laureato in Chimica all’Università di Firenze ha svolto attività di ricerca di base nel campo della chimica/fisica dei materiali magnetici, con esperienze di lavoro in Francia, dal 1993 al 1995, e negli Stati Uniti, dal 1995 al 1998. Rientrato in Italia, all’inizio degli anni 2000, viene assunto al Consiglio Nazionale delle Ricerche presso l’Istituto per i Processi Chimico-Fisici. Nel 2003, venuto a conoscenza del tema del Picco del petrolio, fonda, insieme al professor Ugo Bardi, membro del Club di Roma, la sezione italiana di Aspo (Association for the Study of Peak Oil & Gas) e comincia a dedicarsi sempre più intensamente al tema dell’energia, della sostenibilità e della crisi ecologica in atto. Dal 2010 è presidente di Aspo-Italia.

Condividi questo articolo!