Tredici incontri Aspettando Dedica (e Gioconda Belli)

11 Febbraio 2019

Gioconda Belli a una protesta contro la violenza sulle donne

PORDENONE. Sempre più “festival nel festival” con tappe in tutta la regione e nuove località che si aggiungono (quest’anno Cervignano e Marano), prenderà il via il 15 febbraio Aspettando Dedica, calendario di letture sceniche, reading, incontri e musica, “prologo” della 25.edizione della rassegna organizzata dall’associazione Thesis, che si terrà a Pordenone dal 9 al 16 marzo e che quest’anno ha per protagonista Gioconda Belli, nicaraguense, poetessa, giornalista e scrittrice di fama internazionale.

claudia Grimaz

Tredici gli incontri, tutti a ingresso libero, che accompagneranno il pubblico all’appuntamento con il festival. “Un percorso – spiega il curatore delle anteprime di Dedica, Andrea Visentin – che parte dalla poetica dell’autrice e dai temi più legati alla sua terra, il Nicaragua, per allargarsi a una riflessione più ampia sull’America Latina, fra utopie e disillusioni e molto incentrato sull’elemento cardine della narrativa di Gioconda Belli: l’universo femminile”. Gli eventi di Aspettando Dedica metteranno dunque al centro la donna, anche attraverso la scelta di alcune straordinarie artiste friulane che saranno protagoniste degli stessi: le attrici Aida Talliente e Carlotta Del Bianco, la cantante Claudia Grimaz.

Un programma ricco, reso possibile grazie alle sinergie e collaborazioni che l’associazione Thesis ha stretto con diverse realtà culturali, associazioni e istituzioni della regione, in particolare Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, Cgn, i Comuni di Azzano Decimo, Cervignano, Marano e Porcia, Ute di Sacile e Altolivenza, Bottega Errante, Librerie in Comune di Udine, Caffè Letterario Codroipese, Biblioteca Civica di Pordenone e Libreria Quo Vadis?, Associazione La Ruota di Gruaro.

Nicaragua, Pantasma, raccolta del caffe

Dopo la “prima” in Veneto, nella sala consiliare di Gruaro, il 15 febbraio, alle 20.45, con la lettura scenica “Odi al Nicaragua”, debutta nella Vecchia Pescheria di Marano, sabato 16 febbraio, alle 20.45 “Bastiancontrarie. Storie di femmine libere e disobbedienti”, recital a due voci con Angelo Floramo e Claudia Grimaz: galleria di figure femminili ostinate e resistenti che nella storia, nel mito e nella letteratura hanno liberato la loro “femmininità” rivendicando idee, sogni, utopie e aneliti di libertà. Un’attesa produzione con altre tre tappe, sempre alle 20.45: il 21 febbraio per il Caffè Letterario Codroipese “Al Doge” di villa Manin di Passariano, il 23 febbraio nell’Ospitale di San Gregorio di Sacile e il 1° marzo nella sala Enal di Tiezzo di Azzano Decimo.

Aida Talliente

Voci e suggestioni ispirate ad artisti di vario genere faranno da guida in un viaggio ancora per esplorare l’universo femminile nelle lettura scenica “Faguas. Nel Paese delle donne” curata dall’attrice e regista Carlotta Del Bianco, con interventi musicali di Jacopo Casadio: il 19 febbraio alle 20.45 nel Casello di Guardia di Porcia e il 6 marzo, sempre alle 20.45, nella Casa della musica di Cervignano. Sarà poi Aida Talliente a condurre il pubblico fra “Il profumo delle zagare. Lettura itinerante dai libri di Gioconda Belli”, curata da Andrea Visentin che sabato 2 marzo, dalle 17, a Udine, partendo dalla Libreria Friuli, proseguirà al Caffè dei Libri, La Feltrinelli, Libreria Gaspari Einaudi e Libreria Tarantola. Due gli incontri – il 26 febbraio alle 17.30, a Udine, a palazzo Contarini, sede della Fondazione Friuli e il 27 febbraio alle 18.15 a Pordenone nella sede Oceano Servizi Cgn, – per riflettere su “Latino America. Continente sospeso tra speranze e disillusioni”, con Guido Piccoli, giornalista, regista e sceneggiatore, grande conoscitore della realtà latinoamericana.

Carlotta Del Bianco

Condurrà il pubblico nel Nicaragua paese di luoghi incantevoli e di poesia la tappa del 20 febbraio, alle 18, nella biblioteca di Pordenone, “Varcando il confine”, con Aldo Pavan, fotografo, giornalista e videomaker (con proiezione del documentario “Il caffè all’ombra – viaggio in Nicaragua”). Viaggi, sogni, ma soprattutto libri: si parlerà di letteratura latinoamericana, che ha esercitato da sempre un grande fascino nel pubblico europeo e italiano in particolare, il 22 febbraio, alle 18, nella biblioteca civica di Cervignano, con “Amor America” incontro con Mauro Daltin, narratore, editor, curatore del Festival La notte dei lettori di Udine e del Festival del Coraggio di Cervignano. Infine, le letture per ragazzi, pubblico che non è stato trascurato da Gioconda Belli: sabato 23 febbraio, a Sacile, nella Scuola primaria Dante Alighieri, con “L’animale che ride”, a cura di Maria Balliana, giornalista e autrice di testi di storia locale e di libri per bambini.

Informazioni – Thesis Associazione Culturale – Convento San Francesco Piazza della Motta 2 – Pordenone tel. 0434 26236 info@dedicafestival.it
www.dedicafestival.it

Condividi questo articolo!