Tredici étoiles internazionali per aiutare la Croce rossa

4 Dicembre 2017

UDINE. Compagnie di chiara fama e artisti d’eccellenza per una gara di solidarietà a favore della Croce Rossa Italiana vanno in scena a Udine con l’organizzazione del consueto “Gala Internazionale di Danza” ideato dall’Associazione Danza e Balletto. Il Gala, trentasettesima edizione, presenta al Teatro Giovanni da Udine, l’8 dicembre alle 20.45, brani del repertorio classico e moderno permeati dall’estro coreografico di artisti immortali o contemporanei, un connubio tra tecnica e stile a cui rispondono étoiles e primi ballerini internazionali.

Bogdan Canila

La solidarietà è rivolta quest’anno ai bambini indigenti, disagiati e disabili del nostro territorio assistiti dalla Croce Rossa Italiana-Comitato di Udine e, come al solito, conta sulla sensibilità degli artisti che partecipano all’evento a titolo gratuito, a partire da Renato Zanella, padrino della serata e Direttore del Balletto di Bucarest, e Luca Masala, spalla di Jean Christophe Maillot ai Balletti di Monte Carlo.

Ben 13 le stelle in scena: Ludmila Konovalova étoile del Wiener Staatsballett in coppia con il promettente danzatore portoghese Leonardo Basilio, Istvàn Simon il virtuoso Principal ungherese di casa alla Semperoper di Dresda, Sara Renda étoile dell’Opéra National de Bordeaux in coppia con Alessandro Macario Primo Ballerino del San Carlo di Napoli, Cristina Dijmaru e Bogdan Canila Principal dell’Opera Nazionale di Bucarest; Karina Sarkissova e Jevgenij Lagunov, Prima Ballerina e Solista di Hungarian National Ballet Company, Annachiara Amirante e Alessandro Staiano, giovani promesse del San Carlo di Napoli. Talenti in forte ascesa da l’Académie Princesse Grace di Monte Carlo: la giapponese Yuri Isaka e il canadese Shale Wagman. Oltre a pas de deux classicissimi come Flamme de Paris, Diana e Atteone, Giselle, La Sylphide, Il lago dei cigni, Don Chisciotte anche brani contemporanei e inediti.

Cristina Djimaru

La creazione in apertura di serata è firmata, quest’anno, dal coreografo Roberto Cocconi per Matilde Ceron di stanza alla Music and Arts University Wien e si ispira a un testo di Olivier Rolin che parla di alberi. Il lavoro vedrà interagire, nel secondo movimento, anche il Gruppo Stabile Udinese, la solista Maria Anna Deidda (già Balletto di Toscana junior) e le coreografe Cinzia Pittia (adeb) e Maria Victoria Ignomiriello (già Tulsa Ballet). Durante lo spettacolo Renato Zanella consegnerà a Sara Renda, l’artista siciliana étoile al Balletto delll’Opera di Bordeaux, il 15° Premio Giuliana Penzi per la danza istituito dal 2002 per valorizzare il talento italiano nell’arte coreutica.

La direzione artistica è di Elisabetta Ceron affiancata, tra gli altri, dalla collaborazione di Regione F.V.G., Comune di Udine e Danza&Danza. Prevendita in corso alla biglietteria del teatro: www.teatroudine.it – info adeb@adebudine.it

Condividi questo articolo!