Tre intermezzi comici (poco noti) di Scarlatti a Pontebba

9 agosto 2018

PONTEBBA. I tre intermezzi tra Palandrana vecchia vedova e Zamberlucco giovine da bravo, musicati da Alessandro Scarlatti, sono le opere in costume che andranno in scena venerdì 10 agosto alle 20.45 al Teatro Italia di Pontebba per Carniarmonie. Notevole e rinomato è il cast di musicisti, cantanti e mimi protagonisti sul palco, con la partecipazione dell’ensemble Cenacolo Musicale diretto al cembalo da Donatella Busetto, una formazione composta da violini, violone, violoncello, oboe e clavicembalo. Inoltre cinque mimi, Anastasia Cazzola nel ruolo di Palandrina e Pedro Bomba nel ruolo di Zamberlucco.

È uno spettacolo importante di teatro musicale pieno di humor e davvero poco eseguito, per la regia di Marco Bellussi e la scenografia di Matteo Paoletti, che troverà nuova veste in questa originale produzione firmata dall’associazione Barocco Europeo. I tre intermezzi scarlattiani vennero rappresentati per la prima volta al Teatro San Bartolomeo di Napoli nel 1716, destinati all’intrattenimento del pubblico partenopeo durante gli intervalli dell’opera seria “Carlo d’Alemagna” dello stesso Scarlatti. Godettero di buon successo nel corso del Settecento, per uscire poi drasticamente dai repertori e ritrovare una significativa rivalutazione solo grazie al fenomeno della Baroque Reinassance. La produzione di Pontebba sarà in grado di presentare questo tris di chicche teatrali del miglior Scarlatti, secondo una sensibilità rivolta al contemporaneo, nel rispetto della filologia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!