Tre grandi solisti rendono omaggio a Pasolini

11 agosto 2017

Clemens Weigel

TOLMEZZO. Nella tre giorni tolmezzina dedicata al poeta di Casarsa dal titolo “Pasolini Presente”, Carniarmonie propone un concerto di altissimo livello, in particolare per i solisti ospiti domenica 13 agosto alle 20.45 al Museo Gortani di Tolmezzo (in caso di maltempo all’Auditorium Candoni). Si tratta di tre concertisti sopraffini, professori della prestigiosissima Berliner Philharmoniker: il violinista Luiz Felipe Coelho, il violoncellista Clemens Weigel e il pianista Salvatore Percacciolo. Saranno insieme a Tolmezzo per eseguire le più celebri musiche che divennero colonna sonora dei film di Pasolini. Da Bach a Rustichelli, attraverso Vivaldi, Mozart, Chopin, Verdi, Endrigo e Modugno. Un programma musicale che farà rivivere famose sequenze da pellicole come Il Vangelo secondo Matteo, Mamma Roma, Teorema, Uccellacci e uccellini, Accattone, Salò ed altri grandi film.

Luiz Felipe Coelho

Il trio ospite è d’indiscusso prestigio, tutti parte dell’orchestra tra le più rinomate al mondo. Coelho è un violinista brasiliano che ha lavorato con personalità del calibro di Simon Rattle, Claudio Abbado, Daniel Barenboim, Seiji Ozawa and Pierre Boulez. Non da meno il violoncellista tedesco Clemens Weigel, membro tra l’altro dell’Orchestra di Monaco e del Rodin Quartet, e Salvatore Percacciolo, oltre che brillante pianista anche fine direttore d’orchestra, il quale collabora con musicisti provenienti da grandi formazioni come la Muenchner Philharmoniker, la Deutsches Symphonie Orchester Berlin e la Berliner Philharmoniker.

Salvatore Percacciolo

Il concerto fa da corona alla mostra “Pasolini Presente” allestita a Palazzo Frisacco di Tolmezzo, la quale raccoglie manifesti cinematografici, documenti, come i romanzi e i saggi scritti dall’autore, alcune raccolte di poesie in lingua friulana, articoli di giornale, riviste, rari libri d’artista, fotogrammi dei film e fotografie scattate da importanti fotoreporter italiani, tutti materiali provenienti dalla collezione di Egidio Marzona. Il concerto è a ingresso gratuito.

Condividi questo articolo!