Torna il Galà della danza al GdU tra star e nuovi talenti

6 dicembre 2018

Oscar Chachon (Foto Sean Martin)

UDINE. Il Galà della danza, che ogni 8 dicembre coniuga arte, spettacolo e solidarietà porta in scena per la sua 38^ edizione i migliori nomi internazionali del balletto che si esibiscono a titolo gratuito per la Croce Rossa Italiana, Comitato di Udine. Al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, alle 20.45, non mancheranno le stelle internazionali sempre affiancate da talenti emergenti e ritorni artistici.

Il programma prevede pagine del repertorio classico e creazioni contemporanee, titoli in prima nazionale e diversi debutti regionali a partire dal pas de deux da Marguerite et Armand, di Ashton, danzato da due eccellenze italiane: Vito Mazzeo, Principal al Dutch National Ballet, insignito per l’occasione del Premio “Giuliana Penzi per la danza”, e Mara Galeazzi già Principal del Royal Ballet e Guest Dancer internazionale che si è appena aggiudicata il premio Ewmd “per le donne che fanno la differenza”. Tra le 14 stelle, arriva a Udine il Primo Ballerino Oscar Chacon, direttamente dal Bèjart Ballet Lausanne danzatore colombiano dal talento eccezionale e Guest in tutta Europa.

Mara Galeazzi (Foto Uspenski)

C’è molta attesa anche per la prima italiana de La Strada, balletto rieditato da Marco Goecke (basato sul film di Federico Fellini con testi di Fellini e Pinelli), presentato per la prima volta in Germania lo scorso agosto dal Gärtnerplatztheater di Monaco; a danzarlo sulle musiche di Rota, Verónica Segovia e Özkan Ayik. Non mancheranno anche brani classici virtuosi come Le Corsaire di Petipa/Drigo e lo struggente Romeo e Giulietta di Lavrovskij/Prokofiev ad opera della coppia del Wiener Staatsballett, Elena Bottaro e Andrés Garcia Torres. Immancabile presenza al gala quella della Gauthier Dance//Dance Company Theaterhaus Stuttgart con i suoi versatili danzatori: debutto regionale del balletto dedicato a Louise Lecavalier, Electric Life, firmato da Eric Gauthier & Andonis Foniadakis su musica di Stephan Boehme e interpretato da Garazi Perez Oloriz & Maurus Gauthier, atteso anche l’assolo creato da Marco Goecke per il pluripremiato artista napoletano Rosario Guerra, Infant Spirit che interpreta, inoltre, con la carismatica Oloriz anche Minus 16 (estratto) su Coreografia e Direzione Artistica di Ohad Naharin.

Novità alla manifestazione quella del Ballet de Catalunya, un’occasione per ammirare i picchi virtuosistici della danza classica (Don Quixote di Petipa/Minkus) con la Prima Solista della compagnia Rebecca Storani e il brasiliano Flavio Salamanka del Ballett des Salzburger Landestheaters. Direttamente dal Royal Ballet una coppia di giovani talenti: Sae Maeda e David Yudes interpretano Il Talismano di Petipa/Drigo. Tra le proposte coreografiche va segnalato il debutto di Cristiano Principato (Dutch National Ballet) che firma Double Violin di Bach per Vito Mazzeo e il brano di apertura 2getHER coordinato dal coreografo Massimo Gerardi, direttore di SubsTANZ Dresden in collaborazione con Matilde Ceron e Vito Vidovich da Musik und Kunst Privatunivesitaet Wien.

Info: www.teatroudine.it eadeb@adebudine.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!