Storie bisiache al porto: così si conclude il Teatro a leggio

1 Giugno 2018

MONFALCONE. Lunedì 4 giugno, alle 18, nella sala conferenze della Biblioteca comunale di Monfalcone, si terrà l’ultimo dei tre appuntamenti con il Teatro a Leggio previsti per la primavera 2018. Il Teatro della Stropula presenterà “Animo portualini belli”, dall’omonimo libro di Nonimo Portual (Carlo Uccio Furlani) edito da LINT. Accompagnamento alla tastiera di Enrico Bortolotti. Regia di Giorgio Amodeo. Ingresso libero.

“Animo portualini belli” è una raccolta di brevi e divertenti “virade”, come le chiama l’autore: sono storie vere che hanno per protagonista la vita quotidiana in porto, scritte con freschezza e spontaneità tali da renderle facilmente presentabili al pubblico in forma di teatro a leggio.

L’Associazione Teatrale “La Stropula de Mofalcon” è nata nel 2003, anno in cui ha debuttato al teatro di San Nicolò con la commedia Povara Pina, tratta da due racconti di Aldo Miniussi. La Compagnia ha da sempre privilegiato il teatro dialettale, mettendo in scena lavori brillanti in sale e teatri di tutto il territorio. Nel 2012 il trasferimento all’Oratorio Mons. Foschian, sempre a Monfalcone, e l’affiliazione all’Unione Italiana Libero Teatro. A partire dal 2015 “La Stropula” ha ampliato la propria offerta artistico-culturale affiancando alle sue commedie brillanti una fruttuosa produzione di teatro a leggio, sia in dialetto bisiaco che in italiano, nell’ottica di proporre e valorizzare tematiche e scrittori locali. Grazie alla collaborazione con diversi scrittori e registi (fra cui Nordio Zorzenon, Roberto Covaz, Alessandro Rocco, Claudio Grisancich, Maurizio Zacchigna, Gualtiero Giorgini e Giorgio Amodeo) sono nati diversi spettacoli: Voci di Pace (in collaborazione con il coro “E.Grion”), Il Pirata del Carso, Amianto, Ierimo cussì, La tuta gialla, Il dott. Cnorr, La villa del fuoco, Le Maldobrie, Comari vaseti e compari, Giacomo Leopardi, Lorenzo Da Ponte a Nova Yorka, Il tesoro di Attila, replicati in tante sedi e occasioni diverse, con largo consenso di pubblico.

Giorgio Amodeo (1960) regista, attore e autore di testi teatrali, si è diplomato in Recitazione all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. È stato docente a contratto di animazione teatrale all’Università di Trieste e tiene corsi di formazione e seminari teatrali presso numerosi istituti pubblici e strutture private.

Si ricorda che, nell’ambito della rassegna “Vivere il territorio”, sabato 9 giugno, alle 10.30, è prevista una visita guidata gratuita con pullman al Porto di Monfalcone a cura dell’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone. Iscrizioni in Biblioteca con documento di identità entro le 12 di martedì 5 giugno.

Condividi questo articolo!