Stagione Chamber Music: i 20 anni del Premio Trio Trieste

29 Dicembre 2018

TRIESTE. Oltre 1.500 musicisti e 700 complessi cameristici di una quarantina di Paesi del mondo hanno preso parte ai primi 20 anni del Premio Trio di Trieste, il Concorso internazionale annoverato fra i pochi imperdibili “must” in tutto il mondo per gli Ensemble in carriera e per i teatri di circuitazione, che a Trieste guardano come a una preziosa fucina cameristica, erede della indimenticata tradizione e cifra stilistica del suo grande Trio. Per questo, nell’anno che festeggia la 20^ edizione del Premio Trio di Trieste, l’Associazione Chamber Music dedica la sua Stagione a questo evento, proponendo dal 28 gennaio al 9 settembre 9 concerti dei più interessanti vincitori di questi due decenni, sul filo rosso di “Passione e coerenza”

«A sottolineare – spiega il direttore artistico Fedra Florit – la ricerca di quell’equilibrio creativo che da sempre connota il buon musicista. Dalla passione nasce l’atto che coinvolge completamente il musicista, ma anche il pubblico, e che rende speciale il rapporto fra artista e pubblico. La coerenza, spesso poco valorizzata, è la base per un lavoro quotidiano che poggia sullo studio tecnico e sulla libertà creativa che ne deriva: un metodo che si coltiva attraverso l’autocritica costruttiva e gli stimoli giusti, ad ogni latitudine e da qualsiasi scuola interpretativa si provenga».

Passione e coerenza, dunque, come parola d’ordine per la Stagione 2019 di Chamber Music Trieste, che quest’anno si trasforma in un vero e proprio Festival Cameristico, in programma nella Sala Ridotto del Teatro Verdi dal 28 gennaio al 9 settembre 2019. Nove concerti che includono la 20^ edizione del Concorso, in programma dal 7 al 9 settembre, e che richiameranno a Trieste “the best of”, i vincitori di questi 20 anni del Premio Trio di Trieste, Ensemble diventati il meglio della cameristica internazionale: dall’Ars Trio al Mondrian, da Josef Suk Quartet al Trio Debussy, dal Trio Gaon al Duo Lavrynenko – Giuliei. «Coerenza – spiega ancora Florit – per l’usuale attenzione verso coloro che da giovanissimi vinsero quella competizione. Puntiamo a emozionare il pubblico con repertori d’elezione di musicisti davvero straordinari, cameristicamente ineccepibili e capaci di espriere con le loro note la bellezza in musica».

Trio Mondrian

Illustrata nel corso di una conferenza stampa dal Direttore artistico di Chamber Music con l’Assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli, la Stagione 2019 include anche il 18° Festival Pianistico “Giovani Interpreti e Grandi Maestri”, dal 30 settembre al 28 ottobre con grandi nomi internazionali della tastiera: come Aleksandar Madžar, Nathalia Milstein, Sebastian Di Bin, Tae-Hyung Kim e Maurizio Baglini con i Virtuosi Italiani.

Anche per il cartellone 2019 sono previste varie formule di abbonamento: info e conferme Soci in sede Acm e prevendite abbonamenti da gennaio presso TicketPoint Trieste – tel. 040 3498276. Dettagli e aggiornamenti sul sito www.acmtrioditrieste.it La Stagione 2019 dell’Associazione Chamber Music è sostenuta dalla Regione Fvg, Mibact, Comune di Trieste, Iniziativa Centro – Europea, Generali, Banca Mediolanum, Itas Assicurazioni, Suono Vivo – Padova e Zoogami.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!