Staccare la spina per un po’ In Piazza Venerio c’è Radura

28 Luglio 2016

UDINE. Dopo il grande successo alla Design Week 2016 di Milano, Radura, l’installazione progettata dallo studio Stefano Boeri Architetti e realizzata da Regione Fvg, Filiera del Legno FVG, e Consorzio Innova FVG, torna nella terra d’origine e debutta a Udine. Si tratta di una nuova idea di spazio pubblico, replicabile in altre aree urbane nel mondo, “uno spazio intimo anche se lambito dalle correnti della vita metropolitana – racconta l’architetto Stefano Boeri – dove è possibile vivere un’esperienza di decompressione dalla frenesia dei flussi e degli scambi tipica di una grande città”.

Radura_LDRadura è uno spazio circolare composto da 350 colonne cilindriche in legno che raggiungono un’altezza massima di 6 metri, ha un diametro esterno di 10,5 metri e uno interno di 7 metri; le colonne, ancorate al suolo grazie a una pedana circolare in legno alta 45 centimetri, offrono ai visitatori la possibilità di sedersi per una sosta di riflessione o relax, sperimentando un’atmosfera che isola il visitatore dal mondo metropolitano.

La realizzazione dell’installazione è friulana al 100% poiché da un lato la materia prima utilizzata è il legno certificato (PFEC, il più diffuso schema di certificazione forestale nel mondo) di abete, pino e larice, proveniente al 100% dal territorio montano della Regione, grazie al supporto del Consorzio Innova FVG, ente pubblico economico dedicato allo sviluppo del territorio montano. D’altro lato la parte strutturale è stata realizzata attraverso la determinante collaborazione delle imprese facenti parte della Filiera del Legno FVG, realtà che unisce diverse aziende che costituiscono gli anelli fondamentali della catena di lavorazione del legno strutturale del Friuli Venezia Giulia, tra cui le aziende De Infanti, DomusGaia, Legnolandia, Serrametal, Vidoni, Diemme Legno e Stolfo per le sedute “Selva Nera” che si integrano con semplicità diventando esse stesse un inno al legno.

Dopo la lunga permanenza (da metà aprile a fine giugno 2016) nel prato centrale del Cortile della Farmacia nell’Università Statale di Milano, ora Radura sarà ospitata nel centro di Udine in Piazza Venerio, dove sarà visitabile gratuitamente fino alla fine di agosto. Venerdì 29 luglio alle ore 17.00 l’installazione sarà inaugurata dall’Architetto Stefano Boeri insieme all’Assessore alle infrastrutture e al territorio Mariagrazia Santoro, al Presidente di Innova FVG, prof. Michele Morgante, il Presidente dei giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia Federico Ghidini, il Sindaco di Udine Furio Honsell e l’Assessore al Commercio e al Turismo Alessandro Venanzi.

L'architetto Boeri

L’architetto Boeri

“Radura di Stefano Boeri è un ulteriore risultato del nostro impegno per favorire l’innovazione tecnologica, di processo e di prodotto nelle realtà produttive del territorio montano”, ha dichiarato il Presidente di Innova FVG prof. Michele Morgante. “I valori che Stefano Boeri porta avanti anche con la struttura Radura si integrano perfettamente con quelli che sono i punti di forza della nostra filiera legno e delle aziende in essa rappresentate: un forte connubio fra uomo e natura per uno sviluppo sostenibile ed una migliore qualità della vita. Portare Radura in centro a Udine rappresenta un’occasione preziosa per mettere le nostre foreste al centro dell’attenzione anche dei nostri cittadini e dei turisti, sperando così di far scattare in loro la curiosità di visitarle più spesso permettendoci quindi di valorizzare sempre di più questo importante patrimonio del nostro territorio”.

Dopo l’inaugurazione di Radura, alle 18 l’architetto Boeri terrà una lectio magistralis, aperta a tutti, sul tema “Biodiversità e Città” a Casa Cavazzini, un dialogo fra filosofia, arte e architettura. L’incontro inizierà con il talk dell’architetto Stefano Boeri; intervengono anche Federico Pirone, Assessore alla Cultura del Comune di Udine, Mariagrazia Santoro, Assessore alle infrastrutture e territorio Regione FVG, Antonio Giusa, Erpac Ente Regionale Patrimonio Culturale, Special guest Tomás Saraceno, RAVE artist-in-residence, Azzurra Muzzonigro, architetto e lecturer al Politecnico di Milano, Tiziana Pers, artista, co-fondatrice e ideatrice RAVE, Gino Colla, fondatore On Art, Alessandro Verona, architetto e presidente Vicino/lontano, Matteo Marsilio e Marco Vidoni, Filiera del Legno FVG, consorzio lavorazione bio-sostenibile del legno delle montagne friulane, Tommaso Sacchi, responsabile culturale del Comune di Firenze, Nicola Bressi, ricercatore. L’incontro è realizzato con il patrocinio dei Civici Musei di Udine.

L’assessore Mariagrazia Santoro commenta così l’arrivo di Radura a Udine: “Il progetto di Radura rappresenta un’interessante sintesi tra natura e città, il suo arrivo a Udine oltre ad essere una soddisfazione che ci permette di condividere anche con il nostro territorio il successo avuto a Milano, è un grande stimolo per riprendere e sviluppare ulteriormente il rapporto natura-città fondamentale per la nostra economia e per la valorizzazione delle nostre eccellenze tra cui il legno certificato PFEC”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!