Sepùlveda e Cacciari tra gli ospiti del Premio Hemingway

21 Giugno 2016

LIGNANO – Si inaugura mercoledì 22 giugno la XXXII edizione del Premio Hemingway, promosso dal Comune di Lignano con il sostegno degli Assessorati alla Cultura e alle Attività Produttive della Regione, attraverso la collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge.it. Fino a domenica 26 giugno il Premio, nel cuore di Sabbiadoro, accompagnerà gli spettatori alla scoperta di personalità brillanti della letteratura come lo scrittore Luis Sepúlveda, che incontrerà il pubblico al centro Kursaal venerdì 24 giugno, alle 18.30, ma anche del pensiero, come il filosofo Massimo Cacciari chiamato a dialogare con il giornalista Antonio Gnoli venerdì 24 giugno alle 21, sempre al Kursaal.

Terzo Premio Hemingway 2016 è il grande fotografo George Tatge, per la sezione racconto per immagini/fotolibro: converserà della sua opera “Italia metafisica” con lo storico della fotografia Italo Zannier giovedì 23 giugno, alle 18 al Kursaal, evento inserito anche nel cartellone degli “Incontri con l’autore e con il vino”. La voce dello scrittore israeliano Aharon Appelfeld, premiato nella sezione “La vita e l’opera”, arriverà da Gerusalemme nel corso della Serata di Premiazione, per un saluto a Lignano dove lo scrittore avrebbe tanto desiderato essere se non l’avessero trattenuto sopraggiunte ragioni di salute. Sabato 25 giugno, la cerimonia di Premiazione sarà condotta dal brillante tandem di Caterpillar su Radio2 Rai, Massimo Cirri e Marta Zoboli.

Con l’edizione 2016 il Premio Hemingway diventa palcoscenico multimediale nella “piccola Florida italiana” così amata da Hemingway: si parte mercoledì 22 giugno con le Letture aperitivo affidate all’attore Massimo Somaglino: nella Chiesetta S. Maria del Mare mercoledì alle 18 l’attore friulano leggerà pagine da “Il vecchio e il mare”, e si replica domenica 26 giugno alle 11 sulla Terrazza a mare con passi tratti da “Di là dal fiume tra gli alberi”, un romanzo che per molti versi sembra dedicato alle atmosfere di Lignano e a persone che Hemingway incontrò proprio nei suoi soggiorni a nord-est. E ancora, sabato 25 giugno alle 21 nell’Arena Alpe Adria riflettori sul Balletto di Siena che presenta Bajo Los Arboles, un balletto liberamente ispirato all’opera letteraria “Di là dal fiume e tra gli alberi” di Hemingway, su coreografia e regia di Sara Olmo, per musiche di Friedlander e Buti.

Domenica 26 giugno, alle 18 si terrà il convegno dedicato a “Scrivere a Cuba. Da Hemingway alla letteratura cubana contemporanea”, con Antonella Cancellier, Laura Scarabelli e Irina Bajini. E sempre domenica alle 21 sulla Terrazza a Mare appuntamento con il concerto del musicista cubano Ernesttico ed il suo gruppo, Infine da segnalare il percorso espositivo “La Habana, la perla e l’ombra”, una mostra di Claudio Mainardi, curata da Carlo Silvestrin ci riporterà alle suggestioni della Cuba di Hemingway. Sarà visitabile sulla Terrazza a Mare di Lignano dal 10 al 30 giugno. E inoltre lunedì 27 giugno alle 21 al Cinecity la serata “Note dal fronte”, con musica, parole e immagini della Grande Guerra, a cura di Zerorchestra, La Cineteca del Friuli e Cinemazero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!