San Vito Jazz dal 23 marzo con due anteprime

24 Febbraio 2019

Nubya Garcia

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. È stata presentato ufficialmente il cartellone di San Vito Jazz 2019: nella Sala Consiliare del Palazzo comunale il sindaco Antonio Di Bisceglie, il direttore dell’Ente Regionale Teatrale Renato Manzoni e il direttore artistico della rassegna Flavio Massarutto hanno illustrato alla stampa e al pubblico il programma dell’13^ edizione.

Per il terzo anno consecutivo la “piccola e tenace manifestazione” – sono parole del direttore artistico – sarà ospite dell’Auditorium. Il successo delle prime dieci edizioni, infatti, aveva convinto due stagioni fa gli organizzatori a trovare uno spazio più capiente dello splendido e raccolto Teatro Arrigoni. Una scommessa vinta che ha permesso di ampliare ancora di più la base di appassionati che hanno in San Vito Jazz un punto di riferimento. Anche quest’anno la scelta dei tre appuntamenti in programma è volta ad offrire delle esperienze di ascolto inedite e significative.

Maistah Aphrica

San Vito Jazz debutterà sabato 23 marzo alle 21 con la regina della nuova scena del jazz britannico, Nubya Garcia con il suo quartetto. La sassofonista venticinquenne di origine afrocaraibiche si è imposta per l’energia e la freschezza di un suono moderno e di un approccio danzante e innovativo. Il suo album Nubya’s 5ive uscito due anni fa è andato esaurito anche nella versione ristampata. Come da tradizione, San Vito Jazz ospita anche la presentazione in anteprima di un nuovo CD. La serata di sabato 30 marzo alle 21, infatti, sarà dedicata al progetto Maistah Aphrica, dietro al quale si celano alcuni dei migliori talenti del Friuli Venezia Giulia: Gabriele Cancelli (tromba, flauti, percussioni), Mirko Cisilino (trombone, tromba, percussioni), Marco D’Orlando (congas, timbales, djembe, percussioni), Clarissa Durizzotto (sax alto, percussioni), Enrico Giletti (basso elettrico), Andrea Gulli (synthesizers, dub effects), Alessandro Mansutti (batteria) e Giorgio Pacorig (organo elettrico, Korg MS 20). Sarà una festa danzante multicolore, ironica e appassionata nel solco dell’afro-beat di Fela Kuti, del jazz cosmico di Sun Ra, inframezzati da sogni psichedelici e da sventagliate ritmiche irresistibili.

Erik Friedlander Quartet

San Vito Jazz 2019 si chiuderà giovedì 4 aprile alle 21 con delle note d’assenzio. Artemisia è il titolo di un album che ha per protagonista proprio il liquore amato da poeti e artisti in generale. Erik Friedlander’s Throw A Glass è il nome del super-quartetto composto da Erik Friedlander, uno dei pochi specialisti del violoncello jazz, Uri Caine, pianista che non necessita di presentazioni, Mark Helias al contrabbasso e Ches Smith alla batteria. Artemisia è un piccolo miracolo di equilibrio formale, raffinatezza stilistica e genuino vigore jazzistico. Un gran finale per l’edizione numero 13.

San Vito Jazz non smette di innovarsi e quest’anno propone due serate intitolate Aspettando San Vito Jazz. Giovedì 21 marzo alle 18.30 nella Biblioteca Civica di via Amalteo verrà presentato il libro Tutto è ritmo, tutto è swing. Il jazz, il fascismo e la società italiana edito da Le Monnier. A San Vito interverrà l’autrice Camilla Poesio che presenterà la sua ricerca su come il jazz si arrivato in Italia e si sia faticosamente imposto tra opposizioni e censure. Giovedì 4 aprile, invece, alle 19 nell’Enoteca Bottegon di Piazza del Popolo ci sarà una Degustazione di Assenzio, il modo migliore per prepararsi al concerto Artemisia.

Invariati i prezzi dei biglietti: 15 euro l’intero e 13 euro il ridotto. L’abbonamento alle 3 serate costerà invece 35 euro. Confermato anche per questa edizione il biglietto speciale a 5 euro riservato agli studenti dei Conservatori e Scuole di musica.

La campagna abbonamenti si terrà al Punto Iat con il seguente calendario: fino a sabato 2 marzo conferme degli abbonati alla passata edizione nei seguenti orari: lunedì 25 e martedì 26 febbraio dalle 10 alle 12.30; giovedì 28 febbraio, venerdì 1° marzo e sabato 2 marzo dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Dal 4 marzo sottoscrizione nuovi abbonati e prevendita biglietti nei giorni lunedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica in orario di apertura del Punto Iat. Dal 4 marzo sarà attiva anche la prevendita biglietti online sul circuito vivaticket.it

San Vito Jazz è organizzato dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e dal Comune di San Vito al Tagliamento con la collaborazione di Fondazione Luigi Bon e Rai Radio3, e il sostegno di Atap. Per ulteriori informazioni contattare l’Ufficio Iat allo 0434.80251 o all’indirizzo iat.sanvitoaltagliamento@gmail.com, oppure l’Ufficio beni e attività culturali del Comune allo 0434.833295. Per approfondire ertfvg.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!