Puppet Festival a Grado

22 Agosto 2016

GRADO. Al via domani, martedì 23 agosto, il calendario degli spettacoli di Alpe Adria Puppet Festival 2016, promosso come sempre da CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, in programma da fino a sabato 27 agosto a Grado e Aquileia. Alle 17.30 al Velarium di Grado un classico del Teatro Pirata, “Arrivi e partenze”, legato alla tradizione dei viaggiatori di commercio degli anni Sessanta sulla tratta Ancona – Roma, carichi di grandi valigie, che prendevano il treno della notte per consegnare le loro merci ed essere poi di ritorno in serata.

Lo spettacolo è dedicato ad Attilio, l’ultimo corriere, con valigie zeppe di fiabe, leggende, storie lunghe, storie brevi, comiche, tristi, terribili e gentili che prendono vita dagli oggetti. E nella serata di martedì 23 agosto (ore 21, Campo Patriarca Elia) il coloratissimo “Circo tre dita”, con due beniamini del teatro di figura italiano, Alberto De Bastiani e Paolo Rech. Proprio Rech sarà protagonista anche del minipercorso omaggio per Arlecchino e i canovacci della Commedia dell’arte: le sue “Arlecchinate” saranno in scena ad Aquileia sabato 27 agosto, mentre l’”Arlecchino innamorato” del Teatro Tracalet sono in cartellone venerdì pomeriggio al Velarium.

Si apre così il percorso che segna il leitmotiv del Puppet Festival 2016, quello legato appunto al rapporto fra attore e teatro d’oggetti: decisamente imperdibile, in questa chiave, lo spettacolo in scena giovedì 25 agosto (ore 21, Giardini Marchesan), “Roclò”, un affascinante “circo” degli oggetti abbandonati portato in scena da Consuelo Conterno e Claudio Giri. Così come, nella serata di venerdì 26 agosto (ore 21, auditorium Biagio Marin), lo spettacolo “L’omino della pioggia”, una straordinaria performance dell’artista internazionale Michele Cafaggi, legata a una tecnica speciale, quella delle bolle di sapone che diventano incomparabile oggetto di scena e motore di mille suggestioni per il pubblico. In caso di pioggia gli spettacoli pomeridiani si terranno presso la spiaggia principale GIT (Velarium), il laboratorio all’interno della Biblioteca Civica “Falco Marin”. Gli spettacoli serali invece si terranno presso l’Auditorium “Biagio Marin”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!