Piazza Libertà diventa una biblioteca a cielo aperto

16 Maggio 2019

UDINE. Saranno oltre 400 i ragazzi che venerdì 17 maggio dalle 10 alle 12 trasformeranno piazza Libertà nella più grande biblioteca a cielo aperto del Friuli Venezia Giulia per ‘raccontarsi’, ai propri coetanei ma anche a chiunque lo vorrà, attraverso le pagine dei libri che più hanno amato. Lo Hobbit di J. R. R. Tolkien, Tutta la vita che vuoi di Enrico Galiano, Il buio oltre la siepe di Harper Lee, Io non ho paura di Niccolò Ammaniti, Se questo è un uomo di Primo Levi, sono solo alcuni dei tanti titoli che si potranno ascoltare dalla viva voce degli studenti.

Una vera biblioteca con tanto di bibliotecari e catalogo, la differenza sta nel fatto che invece di sfogliare le pagine bisogna ascoltare, comodamente seduti davanti ai tavolini che i ragazzi hanno ‘apparecchiato’ con oggetti, strumenti musicali, cibo, disegni, liberi di narrare come meglio credono. Il regolamento è molto semplice: si prendono al banco prestiti, 20 minuti a disposizione per ascoltarli e volendo, per far loro delle domande, vietato danneggiarli, ma trattarli con riguardo per lasciare il posto a nuovi lettori! Tappa finale di Youngster uno dei progetti di punta di promozione alla lettura della Regione (LeggiAmo Fvg 0-18), la Biblioteca nasce con ‘i cantieri li lettura’ realizzati nelle scuole. I Libri Viventi saranno gli studenti di Deganutti, Marinelli, Zanon, IC Tricesimo, Uccellis.

Ospite speciale dell’evento, La tribù che legge, un accampamento di coloratissime tende dove i bambini e le bambine della scuola Alberti di Udine racconteranno in maniera autogestita i propri libri preferiti. Ideata e realizzata da Damatrà La biblioteca dei libri viventi, in collaborazione con la biblioteca e il Comune di Udine sarà l’anteprima della notte dei lettori, ospitata nell’ambito del Festival vicino-lontano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!